In partenza per New York, Bennett respinge la minoranza anti-israeliana ‘fallita’ alla Camera dei Rappresentanti Usa

Il primo ministro Naftali Bennett ha lasciato Israele sabato sera per gli Stati Uniti, in vista del suo primo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Durante il suo viaggio, Bennett si rivolgerà ai leader mondiali per la prima volta da quando è diventato primo ministro a giugno, e terrà anche incontri con ministri del Golfo e leader della comunità ebraica americana. Il breve viaggio È la seconda visita ufficiale di Bennett negli Stati Uniti come Primo Ministro. Il 27 agosto, Bennett ha incontrato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden alla Casa Bianca.

Prima di salire a bordo dell’aereo per volare a New York, Bennett ha detto ai giornalisti che il gruppo di democratici progressisti che ha temporaneamente bloccato i finanziamenti dell’Iron Dome questa settimana è un gruppo rumoroso ma piccolo.

“C’è un piccolo gruppo anti-israeliano che fa molto rumore, ma queste persone hanno fallito”, ha detto sulla pista dell’aeroporto Ben Gurion.

“Nel momento della verità, abbiamo visto i rappresentanti del popolo americano sostenere in modo schiacciante Israele, 420 contro 9, nel voto per il riarmo dell’Iron Dome”, ha detto, riferendosi al sostegno bipartisan nella Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti per il finanziamento del $ 1 miliardi di sistemi di difesa missilistica.

L’Iron Dome Supplementary Stanziamenti Act 420-9 è stato approvato giovedì con i rappresentanti democratici Alexandria Ocasio-Cortez e Hank Johnson che si sono astenuti dal voto “presente”.

Bennett ha detto che non vede l’ora di raccontare la storia di Israele e degli israeliani al mondo nel suo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Conteggio finale del voto della Camera sul disegno di legge sul finanziamento dell’Iron Dome, 23 settembre 2021. (Screen capture/C-SPAN)

Rivolgendosi all’Iran e ai palestinesi, Bennett ha affermato che i loro leader dovrebbero concentrarsi sul provvedere al proprio popolo piuttosto che “prendere possesso” di Israele.

READ  Il personale di servizio afghano è fuggito in Uzbekistan su dozzine di aerei ed elicotteri forniti dagli Stati Uniti

“Non ci definiamo secondo gli altri, né l’Iran né i palestinesi. Suggerisco ai loro leader di trattare con il loro popolo, migliorare le loro condizioni e fermare questa ossessione per lo Stato di Israele.

Il discorso di Bennett all’Assemblea generale delle Nazioni Unite – che dovrebbe concentrarsi fortemente sul programma nucleare iraniano – si terrà lunedì alle 9:00 ora locale (16:00 ora di Israele), il che significa che sarà in grado di spremere il discorso in meno di tre ore prima dell’inizio della vacanza Schmini Atzeret. Tuttavia, molti israeliani si concentreranno più sui preparativi per le vacanze che sul discorso del primo ministro.

Il portavoce di Bennett ha Lei disse Non utilizzerà nessuno dei famosi strumenti visivi e sussidi che il suo predecessore, Benjamin Netanyahu, ha usato per fare ricerche approfondite sull’ex primo ministro.

Bennett incontrerà domenica anche i ministri del Bahrain e degli Emirati Arabi Uniti. Gli incontri con il ministro degli esteri del Bahrain e il ministro degli affari di stato degli Emirati Arabi Uniti saranno i primi colloqui di Bennett con i leader del Golfo da quando si sono insediati a giugno.

Gli Emirati Arabi Uniti sono stati il ​​primo di quattro paesi regionali a normalizzare le relazioni con Israele lo scorso anno.

Gli accordi del 2020 con Emirati Arabi Uniti, Bahrain, Sudan e Marocco, noti anche come Accordi di Ibrahim, sfidano il consolidato concetto arabo secondo cui non dovrebbe esserci normalizzazione con Israele fino a quando non si raggiunge un accordo di pace globale con i palestinesi.

Durante la visita, ha detto il portavoce di Bennett, il primo ministro ospiterà anche un incontro con i capi delle organizzazioni ebraiche, cosa che in gran parte non ha potuto fare durante il suo viaggio a Washington, DC.

Il ministro degli Esteri Yair Lapid (a sinistra) parla a una conferenza che segna il centesimo giorno della formazione del governo israeliano, a Shefayim, il 22 settembre 2021; Il re di Giordania Abdullah II (a destra) ascolta durante un incontro con il Segretario di Stato americano Anthony Blinken ad Amman, in Giordania, il 26 maggio 2021 (Gili Yaari/Flash90; AP/Alex Brandon, Pool)

Nel frattempo, il notiziario di Channel 12 ha riferito, sabato, che il ministro degli Esteri Yair Lapid e il re giordano Abdullah II si sono incontrati segretamente il mese scorso al Palazzo della Corona ad Amman. Il rapporto afferma che i due hanno discusso “le tensioni a Gerusalemme intorno al Monte del Tempio” e la necessità di rafforzare le relazioni tra i due paesi.

READ  Il ministro degli esteri neozelandese ha detto che il suo paese vuole una relazione matura con la Cina

Il Dipartimento di Stato ha rifiutato la richiesta di commento della rete.

Il viaggio segnalato di Lapid è stato l’ultimo di una serie di contatti ad alto livello tra i due paesi in seguito al giuramento del nuovo governo israeliano, a seguito delle tese relazioni bilaterali negli ultimi anni durante la presidenza del primo ministro Benjamin Netanyahu.

nel mese di luglio, Bennett Abdullah si è incontrato segretamente al Palazzo della Corona ad Amman nel primo vertice tra i leader dei due paesi in più di tre anni. Presidente Isaac Herzog Ha anche incontrato il re giordano il mese scorso, così come il ministro della Difesa Benny Gantz a febbraio.

sei serio lo apprezziamo!

Ecco perché veniamo a lavorare ogni giorno – per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Finora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non abbiamo messo in atto un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori che The Times of Israel è diventato importante per aiutare a sostenere il nostro lavoro unendosi La comunità di Times of Israel.

Per soli $ 6 al mese, puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel Annunci gratuiti, così come l’accesso a contenuti esclusivi disponibili solo per i membri della comunità di Times of Israel.

Unisciti alla nostra community

Unisciti alla nostra community

sei già un membro? Accedi per non vederlo più

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *