Inizia il buon fine acquistandolo in farmacia – El Financiero

A ground zero, con il primo acquisto di 405mila pesos, è iniziata la “Grande Festa del Commercio del Buon Fine”, un acceleratore dell’economia le cui sfide saranno superare i 239 miliardi di pesos raccolti nel 2020 e, soprattutto, bilanciare salute ed economia.

Presso la Farmacia di Guadalajara, filiale di San Angel, situata in Avenida Revolution a Città del Messico, Hector Tejada Shaer, Presidente della Confederazione delle Camere Nazionali di Commercio, Servizi e Turismo (Concanaco Servetor), con un orologio in mano, ha effettuato il suo primo acquisto di Prodotti personali e confermati “Il fascino del buon fine è che per tutte le aziende e in questo momento hanno molto bisogno di una ripresa economica, è un acceleratore”.

Ha rivelato che in questa “grande celebrazione del commercio” si stanno fissando le condizioni per oltre 239 miliardi di pesos registrati nel 2020, che anche con la pandemia hanno avuto molto successo, e ha detto: “Abbiamo una grande sfida per il 2021 ma dobbiamo siamo sicuri che questo è un bene. La fine avrà successo e ce la faremo a superare questo Numeri”.


Soprattutto, perché ha sottolineato, in un sondaggio condotto è stato notato che sempre più messicani stanno acquistando in questo settimana di sconto Tanto che nel 2020, 2 acquirenti su 10 erano nuovi acquirenti.

Aggiungilo sulla pagina elbuenfin.concanaco.com.mx Ad oggi sono più di 150mila le aziende iscritte, che possono anche pubblicizzare i propri prodotti e servizi e persino rivedere le raccomandazioni dell’Istituto delle Strutture Sociali, per attuare tutte le misure sanitarie perché è necessario continuare a cercare un equilibrio tra salute e benessere. Economia.

“Continuiamo a prenderci cura di noi stessi, perché l’epidemia, la malattia, è inversamente proporzionale all’economia, più bassa è l’epidemia, più bassa è la malattia, migliore è l’economia”, ha spiegato.

READ  In occasione del Black Friday, Amazon taglia la testa alle cuffie Sony 1000XM3 (-50%)

In questo contesto, Tejada ha invitato i consumatori che acquistano online ad acquistare i prodotti nazionali e messicani dell’azienda. Abbiamo rapporti che molti acquisti vengono effettuati in stabilimenti all’estero. Quindi compriamo il digitale, ma cerchiamo anche prodotti realizzati con manodopera messicana, prodotti che rafforzino il nostro Paese”.

Alla fine, ha chiamato per approfittare della grande festa commerciale, e ha insistito per acquistare in modo responsabile, per rendere questo buon finale il migliore che fosse stato raggiunto.

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *