Jose Mourinho: La somma astronomica che ha ricevuto dopo il suo licenziamento

Le sue storie in Inghilterra finivano sempre male. Ma è stato particolarmente emozionante per Jose Mourinho. Come dopo essere stato esonerato da Chelsea e Manchester United, l’allenatore portoghese, che il Tottenham lo ha ringraziato lunedì, dovrebbe ricevere ancora una volta una significativa liquidazione.

Dopo non aver vinto alcun titolo nei suoi 17 mesi in panchina al Tottenham, “The Special One” potrà aggiungere un nuovo grande assegno alla sua collezione. È stato nominato nel novembre 2019 per succedere a Mauricio Pochettino e la sua ambizione era quella di riempire il tesoro della coppa per il club di Londra e competere con il Liverpool o con i due club di Manchester per il titolo di campionato.

Ma se a metà dicembre sono arrivati ​​in testa alla classifica, i compagni di squadra di Hugo Lloris sono crollati nella seconda parte della stagione con ben 11 sconfitte in tutte le competizioni. Mourinho non ha resistito a una serie di scarsi risultati per il Tottenham, scendendo a 7e Classifica della Premier League inglese e sua eliminazione dalla Lega Europea agli ottavi per mano della Dinamo Zagabria.

Un amaro fallimento del tecnico lusitano, che ha anche mantenuto rapporti tesi con alcuni suoi giocatori. Ma potrà consolarsi con la bella somma che lo attende. Secondo The Independent, Jose Mourinho, che era sotto contratto fino a giugno 2023, dovrebbe ricevere poco più di 18 milioni di euro di indennità di licenziamento. Ciò che dovrebbe essere decorato un po ‘di più con il jackpot che ha già raccolto.

In totale avrà sfiorato i 93 milioni di euro secondo una stima delle varie separazioni che hanno permeato la sua carriera. Aveva ricevuto 21 milioni di euro di risarcimento quando è stato esonerato dal Chelsea per la prima volta nel 2007. Cinque anni dopo, è stato pagato l’equivalente all’uscita dal Real Madrid. Tornato al Chelsea nel 2013, ha ricevuto 14,5 milioni di euro al momento del suo licenziamento nel 2015. Infine, al Manchester United, ha ricevuto 17,5 milioni di euro di indennità di licenziamento. Il suo futuro club dovrà pensare prima di assicurarsi i suoi servizi se non vuole pagare un prezzo esorbitante.

READ  "Dichiarazioni stupide": Babel ha a che fare con Flick, Hutter e Funkel

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *