Kickers Offenbach: sogno il gol del vantaggio contro l’Astoria Waldorf

Decisione: Rafael Garcia (centrocampo) rimuove la polvere per il 2-0. Il primo obiettivo competitivo era quello di raggiungere l’OFC.

© Huebner

L’Oceania è salita al quinto posto con una vittoria sovrana su Astoria Waldorf. Tuttavia, un inconveniente distorce il successo.

Offenbach – Gli Offenbacher Kickers sono saliti al quinto posto nella Sudwest Regional Football League con una vittoria per 2-0 (1-0) sull’FC Astoria Waldorf. Il primo gol in un meritato successo è stato un sogno diventato realtà per l’attaccante Dejan Bozic, che ha segnato 1-0 con una rovesciata. L’unico inconveniente è stato il cartellino giallorosso del terzino destro Mike Vetter (79).

I Kickers hanno concluso la loro prima settimana inglese della stagione con sette punti. “È stata una vittoria meritata – ha detto il tecnico dell’Oceania Sreto Ristic -. Non abbiamo concesso nulla per 90 minuti e avremmo potuto segnare più gol”.

Kickers Offenbach: il gol da sogno 1-0 contro il Waldorf

Ristic ha recentemente scelto l’ottimizzazione come fulcro del lavoro di coaching. “Sono sicuro che farà ancora meglio in brevissimo tempo”, ha detto l’ex attaccante. Contro l’Astoria Waldorf, la sua squadra inizialmente ha lavorato duramente per migliorare il ritorno di sei gol in questa stagione in sei partite. Tony Deniz ha avuto due occasioni in anticipo, prima ha inciampato quando ha colpito la porta, poi l’ha superata (settima), e al 30′ ha colpito una punizione dai 18 metri sulla traversa.

Cinque minuti dopo, era il momento, l’Oceania ha preso un meritato vantaggio contro gli innocui ospiti – e che bel gol! Dopo un calcio d’angolo dalla destra, Dejan Bozic è stato in aria e ha colpito l’angolo sinistro dall’alto. Quinto gol da sogno per l’attaccante centrale nel settimo tempo. “Non ho pensato a niente in quella scena, forse è stata una buona cosa”, ha detto l’attaccante con un sorriso. Anche il suo allenatore ha fatto schioccare la lingua: “Un grande gol che si vede raramente, soprattutto con un giocatore alto quasi due metri”. Certo, meno contento l’allenatore ospite Matthias Bourne: “Se si prende un calcio in testa a una distanza di cinque metri. Un’area senza avversario, e questo, ovviamente, è pesantemente protetto. “

READ  Domenica in pista. Włókniarz causa una sorpresa? Allo stesso tempo, dipende molto dalla vittoria di Apator

Ristic aveva cambiato la squadra di due posti rispetto alla vittoria per 0-0 sull’Assia Kassel. Porta Rafael Garcia per l’impiccagione gialla e rossa di Osarenren Okungbowa. Per Lukas Hermes (The Bank) Ilija Soriano ha iniziato come seconda squadra in un 4-4-2 con Toni Deniz e Denis Huseinbasic a centrocampo. “L’hai fatto molto bene”, ha elogiato Ristic. Deniz ha continuato a cercare il passaggio di apertura ed è apparso pericolosamente davanti al cancello da solo. “È un peccato che non sia stato premiato”, ha detto Ristic.

Kickers Offenbach: Sicuramente un allenatore sul ring – ma la seconda squalifica di fila

Chiaramente, i kicker sono rimasti leader sul ring. Poco prima dell’intervallo, Ilia Soriano ha sfiorato il gol per la prima volta in questa stagione, ma il suo tiro su cross intelligente di Davod Toma ha mancato l’angolino destro. Anche dopo il cambio, è chiaro che i Kickers, che hanno vinto anche la loro settima partita casalinga nel campionato regionale contro il Walldorf, sono rimasti in vantaggio.

Al 56′ Rafael Garcia ha finalmente preso la decisione iniziale con una sconfitta a distanza ravvicinata. Piacere di conoscerti, disse l’ingresso dal Waldhof Mannheim. Questo è stato preceduto da un tiro parato da Ilya Soriano, che, nonostante le buone occasioni nel secondo turno, non ha dato alcun senso di realizzazione. “Siamo sulla strada giusta”, ha detto il tecnico dell’Oceania Ristic.

Non era contento del secondo semestre consecutivo. “Non ho guardato sul serio il secondo fallo”, ha detto, infastidito dal duello di Vetter a bordo campo nella corsa dell’avversario. “Attualmente stiamo lottando con alcune decisioni arbitrali”. Tuttavia, il successo non è più in pericolo, anche se siamo in inferiorità numerica. Ciò è dovuto anche al fatto che gli ospiti, che da 93 minuti non avevano una vera occasione, si sono arresi da tempo.

READ  È morto Marcel Coehael, ciclista di Soliten

di Jörg Möll

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *