Kimmich, Gnabry, Musiala e Choupo-Moting: perché 2G non è con noi all’hotel Bayern

La regola 2G in Baviera vieta a Joshua Kimmich, Serge Gnabry, Jamal Musiala ed Eric Maxim Choupo-Moting di fare il check-in nell’hotel della Champions League prima della partita di Augusta. Non tutti i giocatori sono stati ancora vaccinati.

Un impiegato dell’albergo ha spiegato: “Non ci sono eccezioni. Solo chi è stato vaccinato o si è ripreso può entrare in casa”.foto“.

Lo sfondo è che lo stato della Baviera ha inasprito le regole per l’accesso a ristoranti e hotel a causa del numero crescente di contagi da Covid 19.

Kimmich, Gnabry e Musiala sono fuori dalla quarantena da martedì. Ma questo terzetto e Chubo-Moting non possono andare all’hotel della squadra “Maximilian”, dove soggiornerà la squadra di Monaco, venerdì prima della partita di Bundesliga ad Augusta.

Niklas Sule deve restare a casa dopo essere stato ferito

Chubu Moting è ancora in trasferta con la nazionale del Camerun. Martedì Musila e Gnabry hanno partecipato all’allenamento per la prima volta. Kimmich inizia l’allenamento di squadra mercoledì perché ha saltato martedì a causa di un appuntamento speciale.

Niklas Sule, che è risultato positivo al coronavirus con la squadra nazionale, ha recentemente mostrato lievi sintomi e salterà la partita contro l’FC Augsburg venerdì. Il difensore centrale deve restare a casa e continuare a recuperare.

Altre notizie interessanti dal calcio:

Joachim Loew ha allenato la squadra nazionale tedesca per 17 anni: ha vinto la Coppa del Mondo 2014. Prima della partita di qualificazione ai Mondiali contro il Liechtenstein, la Federazione tedesca lo ha ufficialmente chiamato. Per molti esperti, tra cui Stefan Effenberg e Reiner Calmund, questa celebrazione avrebbe potuto essere ancora più grande.

READ  Z Event 2021 per Action Against Hunger ha raccolto oltre 10 milioni di euro

“È stato davvero un peccato”, hanno scoperto l’editorialista di FOCUS-Online Mike Cleese e l’esperto di calcio Thomas Wagner quando erano sconvolti nel podcast “Eggs, We Need Eggs” su una scena della partita della DFB contro il Liechtenstein. Il duo non significa la squadra di coach Hansi Flick.