La celebrità di MasterChef. Rebecca de Alba nel programma di cucina

Rebecca de Alba ha cambiato la sua routine. Ora, come nella sua infanzia e adolescenza, quando trascorreva molto tempo con la sua famiglia a casa della nonna, la cucina è diventata da allora parte della sua vita quotidiana. Sono iniziate le registrazioni per la nuova stagione di MasterChef, in quale Molte celebrità mostreranno le loro abilità culinarie.

La registrazione del programma ha una tregua, e quindi dà l’opportunità di parlare con Zacatecan, che è entusiasta della nuova esperienza; Anche se era nel campo di guida Copertura molto importante, come la morte della signora Di, 50 anni della Regina Elisabetta, eventi sportivi, concorsi di bellezza e grandi concerti, non ho mai fatto un programma legato alla gastronomia.

“Per me fortuna Una combinazione di standby in ogni momento, quindi quando ne hai la possibilità, hai i tavoli necessari. Se non avessi gli strumenti per creare contenuti diversi, non mi contatterebbero. Anche se devo dire che non ho mai assistito a un programma di cucina, e non sono nemmeno una grande cuoca, Faccio cose un po’ oltre le basi. ma nonostante, Amo cucinare perché è un argomento molto familiare“.

Rebecca usa la memoria per sostenere le sue parole: “Fin dall’età di sei anni, in assenza di un padre, mia madre e i miei fratelli vivevano con i miei nonni materni; c’era tutto quello che accadeva in cucina, non era mai vuoto, C’era sempre qualcuno con cui parlare o cucinare, il pane si faceva in casa e lo zio, che era sempre molto nudo, Insegnami a fare musica jocuk; Così ho imparato a prendermi cura dei bulgari”.

Aggiunge: “Mia madre era una donna molto laboriosa che cucinava cibo delizioso, e ora è: ‘Non fare niente, mamma’. Anche mia nonna cucinava molto bene. Ricordo quando tornai a casa da scuola, la mia più grande l’illusione era mangiare polpette o patchoula.” , cose molto semplici, che, grazie alla magia della cucina, sono state di grande valore per me.”

Inoltre, Rebecca condivide con orgoglio che il suo primo stipendio è stato il risultato del suo lavoro in cucina.

“I primi pesos che ho guadagnato in vita mia sono stati perché ho imparato dal ricettario a fare torte e ciambelle, e li ho venduti alla porta di mia nonna e ho guadagnato qualche pesos; quindi sapevo cosa significava guadagnare qualcosa attraverso sforzo, avevo tredici anni».

In questo contesto, è impossibile ignorare l’opportunità di guidare il programma MasterChef: “Ho portato alla mente l’intera questione della famiglia fin da giovane, ne sono molto entusiasta”, ha affermato.

READ  L'Istituto di fotografia di Lille accoglie i fondi di Bettina Reims, Agnès Varda e Jean-Louis Schuylkov

Rebecca avrebbe preso la statura che effettivamente aveva Annette Michele, e senza la minima preoccupazione ha commentato che sarebbe stata una chef diversa.

“Sarà molto diverso dalle altre stagioni per tanti motivi; nell’incontro precedente il padrone di casa non ha potuto assaggiare nulla, e sono felicissima per lo Chef Herrera che poi mi ha detto ‘Vieni qui’ e mi fa provare i piatti .

E ad Annette, da Lei è la mia fidanzataLa cosa che lo appassiona di più è recitare, e in realtà voleva recitare da un po’, perché qui ad Azteca non fanno soap opera, quindi mi ha detto:farò serie tvSarà anche diverso perché i partecipanti sono persone famose, quindi sono molto entusiasta di tutto l’apprendimento che avrò. E anche se non sono una cheerleader, so che devo mettere Sensazione Ti abitui a quel tocco.”

delizioso apprendimento

Poche settimane dopo le riprese del reality show, Rebecca ha detto che è stata un’esperienza unica.

“Sono il partner degli chef, comunico molto con loro, e con gli chef mi trovo molto bene. Lo chef Herrera mi diverte molto, è una grande personalità, è uno scrittore, un acquarellista, un grande chef e ha un linguaggio pieno di umorismo nero.

“A Chef Betty, sto già dicendo Miss Betty, è una super donna, intelligente e di bell’aspetto. Ti coinvolge, è così dolce e così colto. Quello che mi stupisce è la cultura e la conoscenza necessarie per essere uno chef completo. Ognuno è al proprio livello, ma sono tutti al di sopra del livello.Imparo molto da tutti e tre quando presentano le loro note.

“Lo chef Joserra è molto sorridente, intelligente e corretto. È un uomo meraviglioso. Ha una cioccolateria e io prendo solo il dessert tranne il cioccolato, qualunque cosa tu mi metta, preferibilmente fondente. Mi ha già promesso che ne farà uno dei tartufi; fa anche il pane ben cotto… Gli ho già detto che avevo urgenza”.

Dopo una fragorosa risata, prosegue: “L’altro chef che di tanto in tanto ci fa visita è molto meticoloso nei suoi commenti. Si tratta di Fernando Stoffel, molto messicano. Si è preso cura dei sultani e dei capi di stato, la regina Elisabetta II. È un uomo di molti mondi.”

READ  Il capo dei Tesla e il cantante Grimes si sono lasciati

Rebecca ha condiviso i suoi piatti preferiti: “Amo il cibo che posso mangiare in pace, mangiare di per sé è per me un grande evento. Amo la pasta, mi appassionano le malle, un piatto molto complesso, e mi affascina il peperoncino ripieno, Cucina mediterranea, insalate e cucina greca e araba, e sandwich. Non ho un cuoco, sono una casalinga, perché non devi avere marito e figli per mettere radici e fare una casa”.

Più

Vuoi un talk show?

La conduttrice ha sottolineato che le manca molto l’intervista: “Ho sempre voluto fare uno spettacolo, ma nessuno pensa che funzioni perché tutto è social network; tuttavia, la TV non è morta. Le reti sono quello che sono oggi, e tocchi l’argomento e lo so, ma ho la Golden Television School, quando ho iniziato a 21 anni; è un altro modo di vedere il lavoro e sono altri valori”.

Bgpa

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *