La Cina chiede di aderire all’accordo commerciale del Pacifico nel tentativo di aumentare l’influenza economica

PECHINO (Reuters) – La Cina ha chiesto di aderire all’accordo globale e avanzato sul partenariato transpacifico, ha dichiarato giovedì il ministero del Commercio cinese, mentre la seconda economia mondiale cerca di consolidare la propria influenza nella regione. commercio.

Il ministero cinese ha dichiarato in una dichiarazione che il ministro del commercio Wang Wentao ha presentato la domanda della Cina per aderire all’ALS in una lettera al ministro del commercio neozelandese Damian O’Connor.

Il CPTPP è stato firmato da 11 paesi tra cui Australia, Canada, Cile, Giappone e Nuova Zelanda nel 2018.

Prima di allora, era conosciuta come Trans-Pacific Partnership (TPP) ed era vista come un contrappeso economico all’influenza regionale della Cina.

Questo era un punto centrale del perno strategico del presidente degli Stati Uniti Barack Obama in Asia all’epoca, ma il suo successore, Donald Trump, ha ritirato gli Stati Uniti dall’accordo nel 2017.

L’adesione al CPTPP rappresenterà un importante impulso per la Cina dopo la firma dell’accordo di libero scambio regionale di 15 paesi del partenariato economico globale (RCEP) lo scorso anno.

Pechino ha pressione Da inserire nell’accordo, anche sottolineando che le economie cinese e australiana hanno un enorme potenziale di cooperazione. Tuttavia, le relazioni tra i due paesi si sono inasprite.

Anche Gran Bretagna e Thailandia hanno mostrato interesse ad aderire al CPTPP.

Il Ministero del Commercio cinese ha affermato che Wang e O’Connor hanno tenuto una teleconferenza per discutere i prossimi passi dopo la richiesta della Cina.

(Rapporto aggiuntivo di Colin Keane, Tony Siew e Tom Daly) Montaggio di Edmund Blair e Jonathan Otis

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Mentre gli israeliani aspettano il destino di Netanyahu, i palestinesi colgono un momento di unità

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *