La Federal Reserve statunitense suggerisce di frenare i suoi acquisti di asset | stampa libera

Washington (AFP) – Alla luce della ripresa dell’economia statunitense dalla crisi del Corona, la Federal Reserve ha annunciato la possibilità di soffocare i propri acquisti di miliardi di dollari in titoli.

La Fed ha detto mercoledì che la banca centrale prenderà in considerazione il programma nelle sue “prossime riunioni” in vista di ulteriori sviluppi economici. Allo stesso tempo, la banca centrale ha cercato di dissipare i timori di un’elevata inflazione. Il tasso di interesse di riferimento rimarrà nella fascia bassa dello 0,0-0,25 percento per sostenere l’economia e il mercato del lavoro.

Il presidente della Banca centrale Jerome Powell ha riconosciuto che il tasso di inflazione è aumentato notevolmente di recente ed è probabile che sia al di sopra dell’obiettivo della Fed di circa il 2% nei prossimi mesi. Powell ha affermato che l’aumento dei prezzi è dovuto a “fattori temporanei” per la ripresa dopo la crisi di Corona e si sarebbe calmato di nuovo. Rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, i prezzi al consumo sono aumentati di circa il 5,4% a giugno. Questo è stato il tasso più alto dall’agosto 2008.

Powell ha previsto che il tasso di inflazione scenderà di nuovo nel medio termine. Powell ha affermato che se l’inflazione è superiore all’obiettivo medio del 2% a lungo termine, la Fed utilizzerà i suoi “strumenti” per garantire la stabilità dei prezzi. Per ridurre l’inflazione, una banca centrale può, ad esempio, aumentare il tasso di interesse di riferimento e quindi frenare l’economia.

Powell ha affermato che l’economia statunitense crescerà quest’anno a un ritmo più rapido di quanto non abbia visto negli ultimi decenni. In parte, la crescita è solo un effetto compensatore dopo la recessione dello scorso anno. Il prodotto interno lordo della più grande economia mondiale dovrebbe crescere di circa il 7% quest’anno. Powell ha sottolineato la necessità di maggiori progressi nel mercato del lavoro per raggiungere l’obiettivo della Fed della piena occupazione. Al 5,9%, il tasso di disoccupazione è ancora molto più alto di quanto non fosse prima della pandemia di coronavirus. All’inizio del 2020, il tasso era del 3,5%, il livello più basso da decenni.

READ  "Exodus", l'album postumo di DMX sotto il segno della redenzione

Per quanto riguarda ulteriori acquisti di titoli, Powell ha confermato che la banca centrale informerà in anticipo tutti i partecipanti al mercato delle ulteriori fasi. Powell ha affermato che i membri del consiglio di amministrazione della banca centrale hanno discusso durante la loro riunione regolare su come modificare il programma, inclusa “l’importo e la composizione” degli acquisti. Ma non c’è ancora nessuna decisione. Il prerequisito per reprimere il programma è che l’economia statunitense abbia compiuto “progressi significativi”. Finora, secondo la Federal Reserve, l’economia ha solo fatto “progressi”. Pertanto, la banca centrale resta pronta a sostenere l’economia con un “set completo di strumenti” per uscire dalla crisi.

La Fed acquista ogni mese circa 80 miliardi di dollari in titoli di stato e 40 miliardi di dollari in titoli garantiti da ipoteca. Il programma, previsto lo scorso anno a causa della crisi del Corona, mira a migliorare la liquidità dei mercati finanziari e facilitare l’erogazione di prestiti a famiglie e imprese. Se la Fed dovesse effettivamente ritirare il programma nei prossimi mesi, sarebbe il primo importante allontanamento dalla politica monetaria ultra-allentata dalla crisi di Corona.

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *