La festa di Natale in Norvegia si è trasformata in Omicron “Super Dealer Event”

  • In Norvegia, una festa di Natale si è trasformata in un “evento super diffuso” per Omicron, con fino a 60 possibili infezioni.
  • L’epidemia è la più grande al di fuori del Sudafrica, dove i ricercatori hanno scoperto per la prima volta la nuova variante del coronavirus.
  • Almeno una persona che ha partecipato alla festa è tornata di recente dal Sudafrica.

Siamo così dispiaciuti! Abbiamo riscontrato un errore di sistema e questa volta non siamo riusciti a ricevere la tua email.

Una festa di Natale aziendale in Norvegia si è trasformata in una festa Omicron I funzionari affermano che si è verificato un “evento di irrorazione grave” con un massimo di 60 persone potenzialmente infette.

L’epidemia è diventata la più grande al di fuori del Sudafrica, dove i ricercatori hanno scoperto per la prima volta la nuova variante del coronavirus.

“Questa festa è stata un evento super popolare”, ha detto Preben Avetsland, un medico anziano presso l’Istituto norvegese di sanità pubblica. Reuters.

“La nostra ipotesi di lavoro è che almeno la metà dei 120 partecipanti sia stata infettata dalla variante di Omicron durante la festa. Ciò rende questa, per il momento, la più grande prevalenza di Omicron al di fuori del Sudafrica”.

L’evento è stato organizzato il 26 novembre dalla società di energie rinnovabili Scatec, che opera anche in Sud Africa.

Secondo diversi rapporti, almeno una persona che ha partecipato alla cerimonia è tornata dal Sudafrica.

Reuters ha affermato che tutti i partecipanti erano stati completamente vaccinati e testati negativi prima dell’evento.

READ  Queste misteriose strutture in pietra in Arabia Saudita sono più antiche delle piramidi

Cinquanta persone che hanno partecipato alla cerimonia hanno mostrato risultati positivi dai test della reazione a catena della polimerasi (PCR), mentre altri dieci sono risultati positivi ai test del flusso laterale, secondo l’emittente statale norvegese NRK.

Dopo il sequenziamento, le autorità sanitarie hanno confermato che 13 dei casi erano omicron e si prevede che altri saranno confermati.

“È ancora troppo presto per dire se il quadro clinico della malattia sia diverso nell’infezione da omicron rispetto a quella delta”, ha detto Avitzland ai punti vendita.

“Nessuno dei pazienti ha sintomi gravi, nessuno è ricoverato in ospedale. Tuttavia, questo non è inaspettato data la giovane età dei partecipanti”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato mercoledì che la variante di Omicron è stata trovata in 23 paesi tutto il mondo.

Gli esperti hanno affermato che la maggior parte dei casi variabili segnalati erano moderato finora Ma è troppo presto per sapere come la variabile influirà sui tassi di ospedalizzazione e mortalità a livello globale.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *