La scoperta della struttura stellare meno “metallica” della Via Lattea

Distribuzione di ammassi stellari molto densi nella Via Lattea, detti ammassi globulari, sovrapposti a una mappa della Via Lattea compilata dai dati ottenuti dall’Osservatorio spaziale di Gaia. Ogni punto rappresenta un gruppo da poche migliaia a diversi milioni di stelle, come nell’immagine inclusa di Messier 10. Il colore dei punti mostra la loro metallicita, ovvero l’abbondanza di elementi pesanti rispetto al Sole. Le stelle C-19 sono indicate da simboli azzurri. Fonte: N. Martin / Osservatorio Astronomico di Strasburgo / CNRS; Canada – Francia – Hawaii / Telescopio Coelum; ESA / Gaia / DPAC

Il Sole è composto per il 98,5% da idrogeno ed elio, due elementi chimici leggeri, mentre il restante 1,5% è costituito da altri elementi più pesanti come carbonio, ossigeno e ferro. L’abbondanza degli elementi più pesanti in una stella è chiamata la sua metallicità e varia da stella a stella.

Ora si scopre che la Via Lattea è casa struttura stellare È costituito interamente da stelle a bassissimo contenuto di metalli, con un peso 2500 volte inferiore a quello del Sole. È molto meno di qualsiasi altra struttura stellare nota nell’universo.

La scoperta è stata fatta da un team internazionale guidato da un ricercatore del CNRS presso l’Osservatorio Astronomico di Strasburgo (CNRS/Università di Strasburgo), che ha coinvolto scienziati del Laboratorio di Galassie, Stelle, Fisica e Strumenti (Osservatorio di Parigi-PSL/CNRS) e nel Laboratorio JL Lagrange (CNRS / Côte d) è stato pubblicato. . Observatoire Azur) il 5 gennaio 2022 in revisione. natura dell’umore.

Questo intero gruppo di stelle appartiene a una struttura stellare della Via Lattea chiamata C-19. Questo risultato non solo mette in discussione la nostra comprensione e gli attuali modelli di formazione di questi ammassi stellari, che escludono l’esistenza di strutture composte esclusivamente da queste stelle, ma apre anche una finestra diretta sulle primissime età della formazione della Terra. ed evoluzione delle stelle. . strutture in un lontano passato.

READ  I giochi per PlayStation 3 stanno iniziando ad apparire sul PlayStation Store

Poiché gli elementi pesanti sono stati prodotti da generazioni successive di stelle massicce, i minerali inferiori delle stelle C-19 sembrano essersi formati solo poco dopo la nascita dell’universo.


Raggruppamento di galassie cosmiche ed evoluzione dei minerali


Maggiori informazioni:

Nicholas Martin, i resti di un flusso stellare con una massa globulare sotto il suolo minerale, natura dell’umore (2022). DOI: 10.1038 / s41586-021-04162-2

la citazione: La scoperta di una struttura stellare “metallica” bassa nella Via Lattea (2022, 5 gennaio) Estratto il 5 gennaio 2022 da https://phys.org/news/2022-01-discovery-metallic-stellar-milky.html

Questo documento è soggetto a copyright. Nonostante qualsiasi uso corretto per scopi di studio o ricerca privati, nessuna parte può essere riprodotta senza autorizzazione scritta. Il contenuto è fornito solo a scopo informativo.

You May Also Like

About the Author: Dario Calabresi

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *