La seconda shell vuole entrare nella Borsa di Francoforte

468 SPAC I SE, che è dietro i fondatori del 468 Capital Venture Fund di Berlino, vuole raccogliere 300 milioni di euro dagli investitori, secondo le informazioni diffuse martedì. Gli iniziatori vogliono inghiottire un operatore del mercato Internet, un rivenditore Internet o una società di software in 24 mesi per dare vita a 468 SPAC I. Il quotidiano Handelsblatt ha riferito che la struttura del mercato azionario potrebbe ospitare società valutate tra un miliardo e quattro miliardi di euro .

468 Capital ha lanciato solo un fondo per startup da 170 milioni di euro lo scorso anno. Dietro di lui c’è l’ex direttore di Rocket Internet Alexander Kudlisch, l’investitore Ludwig Ensthaler, che di recente ha lavorato presso la società Rocket Global Founders Capital negli Stati Uniti, e il fondatore del produttore di software Mesosphere, Florian Liebert.

Negli Stati Uniti ci sono ora centinaia di cosiddette Special Purpose Acquisition Corporation (SPAC) che prima stanno diventando pubbliche e poi vogliono acquistare le società con i soldi che hanno raccolto. La competizione per le migliori proprietà di acquisizione ha rafforzato le classifiche delle giovani aziende. La febbre SPAC in Europa è stata finora limitata. Kudlich Frankfurt ha un vantaggio di posizionamento come scambio: “Con solo due SPAC tedesche, abbiamo una situazione competitiva molto diversa da quella degli Stati Uniti e di Amsterdam, dove ci sono molte SPAC rispetto al numero di buone startup”, ha detto a Handelsblatt.

Lakestar SPAC I, lanciato dall’investitore tedesco-svizzero Klaus Hummels, è quotato a Francoforte da gennaio. A 10,34 €, l’azione è appena sopra il prezzo di emissione.

(Reuters)

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *