La sostituzione del nuovo James Bond non sarà discussa fino al 2022

I produttori di James Bond Barbara Broccoli e Michael J. Wilson, guardie del corpo di lunga data dell’iconica spia, hanno affermato che la prospettiva di sostituire Daniel Craig non è nulla di eccitante fino al 2022.

In un’intervista con il popolare programma Today su BBC Radio 4 lunedì mattina, ai fratellastri e ai capi della società Bond di Eon Productions è stato chiesto se avessero deciso chi avrebbe potuto sostituire lo 007 di Craig.

“Oh mio dio no”, dissero i broccoli. “Non ci pensiamo affatto. Vogliamo che Daniel passi il suo tempo a fare festa. L’anno prossimo inizieremo a pensare al futuro”.

Per quanto riguarda se Craig, che ha interpretato Bond per 15 anni, possa avere voce in capitolo nella prossima iterazione della spia britannica, Wilson ha detto: “Bond è stato fantastico. Queste sono scarpe grandi da riempire. Non posso nemmeno [think if it’s] possibile.”

I migliori bookmaker William Hill per interpretare Bond sono Tom Hardy, Reggie Jane Page, James Norton, Luke Evans, Idris Elba e Henry Cavill.

In precedenza, Broccoli aveva dichiarato all’agenzia di stampa britannica che Bond non sarebbe stato interpretato da una donna. James Bond è un personaggio maschile. Spero che verranno fatti molti, molti film sulle donne, per le donne, le donne, sulle donne.

“Non penso che dobbiamo prendere un personaggio maschile e ritrarlo come una donna. Quindi sì, lo vedo come un maschio. Sono un po’ nella negazione, mi piacerebbe che Daniel durasse per sempre”, ha detto Broccoli. .

Nella loro intervista su Radio 4, Wilson ha aggiunto che Craig ha “cambiato” la serie e sarà sempre una “parte importante” della sua storia, e Broccoli ha allo stesso modo lusingato Craig, definendolo un “attore fantastico”.

READ  Gli amici sono tornati ma non hai mai visto la serie cult prima? Ecco come ingannare te stesso (e farti venire voglia di guardarlo)

“Siamo molto, molto fortunati a fargli interpretare questo ruolo”, ha detto. “Possiamo vedere che era riluttante a farlo, perché sapeva che avrebbe cambiato la sua vita, cosa che chiaramente ha fatto. Ha cambiato la sua vita ma non ha cambiato lui. Quello che siamo stati in grado di fare con il franchise è esplorare la vita emotiva di Bond ed entrare nella persona e nella complessità e nelle lotte che si verificano all’interno del personaggio di Bond.”.

La discussione sull’acquisizione da parte di Amazon di MGM, la società madre di Eon, e su come potrebbe influenzare Bond, Broccoli e Wilson non ha rivelato alcun dubbio sul franchise, ma i dettagli sono ancora pochi.

“Continueremo”, ha detto Broccoli. “Il prossimo anno sarà il 60° anniversario dei film di Bond, quindi non vediamo l’ora che arrivi il nuovo capitolo, qualunque esso sia. Non ne siamo abbastanza sicuri al momento. Per ora, vogliamo solo celebrare No Time To Lo straordinario risultato di Die e Daniel.”

All’inizio di quest’anno, Eun ha detto vario È “impegnata a continuare a produrre film di James Bond per il pubblico teatrale di tutto il mondo” nonostante l’acquisizione di MGM da $ 8,45 miliardi da parte di Amazon.

Wilson ha descritto No Time to Die, che è stato presentato in anteprima alla Royal Albert Hall di Londra martedì (28 settembre) come “un grande film, molta azione, molte acrobazie, luoghi bizzarri e una storia d’amore molto emotiva”.

You May Also Like

About the Author: Luigia Di Traglia

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *