La Svezia si ritira dalla missione delle forze speciali a guida francese in Mali

Brest, Francia (Reuters) – La Svezia ritirerà le sue forze quest’anno da una missione delle forze speciali europee nel Sahel e rivedrà la sua partecipazione a una forza delle Nazioni Unite in Mali a causa della presenza di appaltatori militari privati ​​russi, ha affermato il ministro degli Esteri svedese. .

Il segretario di Stato Ann Linde ha criticato la giunta militare del Mali per aver tentato di prendere il potere e aver impiegato mercenari russi.

“Abbiamo già deciso che quest’anno ci ritireremo (dalla) forza Takuba”, ha detto Anne Lindy ai giornalisti venerdì a margine di una riunione dei ministri degli esteri dell’Unione europea nella Francia occidentale.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

“La domanda è cosa faremo con Minosma?”, ha detto. , riferendosi alla missione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite in Mali.

Il parlamento svedese ha approvato il dispiegamento di un massimo di 150 soldati a Takoba nel 2020 e conta circa 250 militari come parte della MINUSMA, che durerà fino al 2024.

Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha affermato che la partenza della Svezia da Takoba a marzo è in linea con gli impegni di Stoccolma e non ha nulla a che fare con l’arrivo di mercenari o con la situazione politica nel Paese.

Una fonte militare francese ha affermato che la Svezia ha sempre pianificato di ritirare le sue forze dopo due anni e che il suo mandato è scaduto a marzo. La fonte ha affermato che gli ufficiali svedesi rimarranno nella missione.

Takoba è stato istituito come successore parziale di un’operazione antiterrorismo francese nella regione del Sahel dell’Africa occidentale che il presidente francese Emmanuel Macron ha iniziato a ridurre dalla sua forza iniziale di 5.000 soldati.

READ  La Giordania è stata attaccata da droni iraniani - King Abdullah

Comprende circa 14 paesi europei che forniscono forze speciali e supporto logistico e tattico per lavorare a fianco delle forze regionali per operazioni mirate contro i militanti islamici.

mercenari russi

Il governo provvisorio guidato dall’esercito del Mali, che vuole estendere il suo mandato di cinque anni, ha accusato Parigi di averlo abbandonato. Discutendo per esigenze di sicurezza, il Mali ha assunto appaltatori militari privati ​​del gruppo Wagner russo, i cui membri erano per lo più ex militari.

La Francia ei suoi alleati hanno affermato che l’uso del Gruppo Wagner da parte del Mali è in conflitto con la sua presenza militare.

L’arrivo di mercenari russi in Mali ha accresciuto le tensioni tra Europa e Russia nel mezzo di una crisi al confine ucraino.

Funzionari francesi hanno affermato che Parigi discuterà con i suoi partner su come rispondere in pratica all’arrivo di Wagner in Mali.

La maggior parte delle operazioni di Takuba si svolgono nel paese dell’Africa occidentale.

Linde ha detto che l’arrivo sicuro di Wagner e gli sforzi della giunta per rimanere al potere erano inaccettabili.

“Ora sappiamo (c’è) il gruppo Wagner… e se avesse un’influenza più forte, non sarebbe possibile continuare con un numero così grande di truppe da parte nostra”, ha detto, aggiungendo che il parlamento svedese discuterà del questione della Svezia. Operazioni in Mali la prossima settimana.

“Certo che avrà delle conseguenze”.

L’Unione europea imporrà sanzioni al Mali in linea con le misure già adottate dal Gruppo dei paesi dell’Africa occidentale, sul ritardo della giunta al governo nello tenere le elezioni sulla scia del colpo di stato del 2020, ha affermato giovedì Josep Borrell, capo della politica estera dell’Unione europea .

scrittura di John Irish; Montaggio di Emilia Sithole Mataris e Frank Jack Daniel

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *