La Turchia ha annunciato un “blocco totale” dal 29 aprile per frenare la diffusione del Coronavirus

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan arriva a un incontro con il presidente del Consiglio dell’Unione europea Charles Michel a Bruxelles, Belgio, il 9 marzo 2020. Reuters / Francois Lenoir

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato lunedì che ai turchi verrà chiesto di rimanere a casa per lo più sotto un “blocco completo” a livello nazionale che inizia giovedì e continua fino al 17 maggio per frenare l’aumento delle infezioni e dei decessi causati dal Coronavirus.

I dati del Ministero della Salute hanno mostrato che la Turchia ha registrato 37.312 nuovi casi di COVID-19 e 353 decessi nelle ultime 24 ore, in netto calo da metà aprile, ma è ancora il quarto numero più alto di casi al mondo e il peggiore su su base pro capite tra i principali paesi.

Erdogan ha annunciato le nuove misure dopo una riunione di gabinetto e ha affermato che tutti i viaggi interurbani richiederanno l’approvazione ufficiale, tutte le scuole saranno chiuse e le lezioni trasferite online e saranno imposte severe restrizioni di capacità per gli utenti dei trasporti pubblici.

I turchi dovranno rimanere a casa tranne che per gli acquisti essenziali e le cure mediche urgenti. Alcuni gruppi, inclusi i lavoratori dei servizi di emergenza e i dipendenti dei settori alimentare e manifatturiero, saranno esentati.

Le nuove restrizioni entreranno in vigore dalle 16:00 GMT di giovedì e termineranno alle 02:00 GMT del 17 maggio.

“Mentre l’Europa entra nella fase di riapertura, dobbiamo ridurre rapidamente il nostro numero di casi a meno di 5.000 per non rimanere indietro. Altrimenti, dovremo inevitabilmente affrontare costi elevati in ogni campo, dal turismo al commercio e all’istruzione”, ha detto Erdogan . Egli ha detto.

READ  L'ambasciata cinese twitta e cancella le vignette antisemite

Ha detto che le misure saranno attuate “con la massima precisione per garantire che i risultati che cerchiamo vengano raggiunti”.

Due settimane fa, la Turchia ha annunciato un coprifuoco notturno dalle 19:00 alle 5:00 nei giorni feriali, oltre a un blocco completo nel fine settimana, dopo che i casi sono saliti a livelli record, ma le misure si sono rivelate insufficienti per controllare l’epidemia.

Il totale dei casi giornalieri in Turchia ha raggiunto il picco superiore a 63.000 il 16 aprile prima di scendere bruscamente al di sotto di 39.000 domenica.

I dati del Ministero della Salute hanno mostrato che il bilancio totale delle vittime in Turchia, che ha una popolazione di 84 milioni di abitanti, è stato di 38.711 lunedì.

I nostri criteri: Thomson Reuters Trust Principles.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *