Lady Gaga: una sposa sublime, ha detto di sì al suo amante immaginario Adam Driver

Maurizio Gucci è il nipote di Guccio Gucci, fondatore di Gucci ed ex CEO del marchio. È stato assassinato da un sicario fuori dalla sua sede aziendale a Milano il 27 marzo 1995. Un anno e mezzo fa, l’uomo d’affari ha venduto le sue azioni in Gucci al gruppo di investimenti degli Emirati Investcorp per $ 170 milioni. La sua ex moglie Patrizia Reggiani e le loro due figlie hanno partecipato al suo funerale.

Patricia Reggiani è stata arrestata il 31 gennaio 1997 dalla Polizia di Milano, insieme a due complici delle intercettazioni durante le indagini. Durante le conversazioni telefoniche hanno rivelato che Patrizia Reggiani aveva accettato di pagare all’autore 610 milioni di lire (poco più di 315.000 euro in vecchia valuta italiana) all’autore.

Patricia Reggiani è stata inizialmente condannata a 29 anni di reclusione, la pena è stata ridotta a 26 anni in appello e confermata dalla Corte di Cassazione. Ha tentato il suicidio impiccandosi nella sua cella il 9 novembre 2000. Successivamente a Patrizia è stata offerta la libertà condizionale per un giorno, ma lei ha rifiutato per paura di dover lavorare. È stata rilasciata completamente il 20 febbraio 2017, dopo 20 anni di detenzione. Le autorità l’hanno rilasciata dopo tre anni di libertà vigilata.

La vedova di Maurizio Gucci ha recentemente parlato di realizzare un film sulla sua storia. Era sconvolta dal fatto che Lady Gaga, che sta giocando, non l’avesse chiamata. “Non si tratta di soldi, questo film non mi farà guadagnare un centesimo. È una questione di logica e rispettoLo ha detto Patricia Reggiani all’agenzia di stampa italiana ANSA.

READ  Onorare la signora D: tra la possibile riconciliazione dei suoi figli e la nuova delusione di Elisabetta II

You May Also Like

About the Author: Luigia Di Traglia

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *