L’ambasciata cinese twitta e cancella le vignette antisemite

Il Cinese Giovedì scorso, l’ambasciata giapponese ha twittato una vignetta antisemita, poi l’ha cancellata su richiesta del Ministero degli Affari Esteri israeliano. La vignetta mostrava una foto di Grim Reaper che indossa una bandiera americana e tiene in mano una falce con una bandiera israeliana che si muove dalla porta. a porta e in partenza. Una traccia insanguinata dietro di lui. Le porte sono scritte su Afghanistan, Pakistan, Iraq, Libia, Siria e EgittoVenerdì, l’ambasciatore israeliano in Giappone, Yafa Ben Ari, ha detto alla sua controparte cinese, Cheng Yonghua, che il tweet in giapponese diceva: “Se gli Stati Uniti portano ‘democrazia’, sarà così”. Non si è accorto che Israele faceva parte della foto, Gilad Cohen, vicedirettore generale del ministero degli Esteri per gli affari dell’Asia del Pacifico, ha chiamato l’ambasciata cinese in Israele per informarla del tweet, ed entro un’ora dalle chiamate di Ben Ari e Cohen , il tweet è stato rimosso, ma l’ambasciata non ha twittato le scuse.

Diversi utenti giapponesi di Twitter hanno risposto con rabbia al tweet, inclusa la famosa foto di un uomo in piedi di fronte a un carro armato in piazza Tiananmen, ma apparentemente senza notare o contraddire l’antisemita, con sede a Hong Kong, nel sud della Cina. Lo riportava il Morning Post.

READ  Bernie Sanders: Putin uccide Navalny 'davanti al mondo'

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *