Landsat 9 diventa il 2.000° lancio di razzi dalla Vandenberg Space Force Base


L’ultimo di una serie di satelliti statunitensi che hanno registrato impatti umani e naturali sulla superficie terrestre per decenni è stato lanciato lunedì dalla California per fornire un monitoraggio continuo nell’era del cambiamento climatico. Un razzo Atlas V è decollato dalla Stazione Spaziale Vandenberg alle 11:12. Il satellite avrebbe dovuto separarsi dallo stadio superiore del razzo nel primo pomeriggio e il progetto Landsat 9 della NASA e dell’US Geological Survey lavorerà insieme al suo predecessore, Landsat 8, per estendere i quasi 50 anni di osservazioni terrestri e costiere iniziate con il il lancio del primo Landsat nel 1972, Landsat 9, seguirà il percorso orbitale del Landsat 7, che sarà dismesso. Un sensore di immagini che registra il visibile e altre parti dello spettro. Ha anche un sensore termico per misurare le temperature superficiali. Catturando i cambiamenti nei paesaggi del pianeta, dalla crescita delle città ai movimenti dei ghiacciai, il programma Landsat è la registrazione continua più lunga di osservazioni della Terra dallo spazio, secondo il ministro dell’Interno. Deb Haaland della NASA, che si è recata a Vandenberg per l’evento di lancio. Una “forma ricca di dati” rende la vita quotidiana delle persone più semplice e vitale per affrontare il cambiamento climatico. Haaland ha detto in un’intervista televisiva con la NASA TV sugli uragani, l’uragano Ida che ha devastato parti del sud ed è arrivato fino al New England. Quelli che ci restituirà Landsat 9 faranno molto per guidarci nel modo in cui affrontiamo il cambiamento climatico e lavoreremo per assicurarci di poter prendere le migliori decisioni possibili, in modo che le persone abbiano accesso all’acqua. Il futuro “Possiamo coltivare il nostro cibo in futuro”, ha detto Halland. Il programma Landsat ha raccolto oltre 9 milioni di immagini multispettrali di regioni terrestri e costiere della Terra, secondo Jeff Masek, scienziato del progetto Landsat 9 presso il Goddard Space Flight Center della NASA. “Utilizzando questa registrazione, possiamo davvero documentare e comprendere i cambiamenti che si sono verificati nell’ambiente terrestre durante questo periodo di attività umana oltre agli eventi naturali”. . Oltre ad altre dinamiche forestali come i disturbi causati da uragani, incendi boschivi e infestazioni di insetti, nonché il recupero di questi disturbi nel tempo”, ha affermato Masek. Landsat è importante anche per il monitoraggio dell’agricoltura e della sicurezza alimentare, dove ha affermato: ” Possiamo identificare i tipi di colture che crescono in ogni campo. “.negli Stati Uniti e nel mondo.” “Possiamo anche guardare al consumo di acqua delle colture. Si trova sulla costa del Pacifico a nord-ovest di Los Angeles e ha un luogo ideale per testare missili balistici e satelliti artici orbitanti”.

READ  Cinque motivi per aggiornare subito il tuo iPhone a iOS 14.6


L’ultimo di una serie di satelliti statunitensi che hanno registrato impatti umani e naturali sulla superficie terrestre per decenni è stato lanciato in orbita dalla California lunedì per fornire un monitoraggio continuo nell’era del cambiamento climatico.

Landsat 9 è stato inviato nello spazio a bordo di un razzo Atlas 5 della United Launch Alliance, che è decollato dalla Vandenberg Space Force Base alle 11:12.

Il progetto Landsat 9 della NASA e dell’US Geological Survey, insieme al suo predecessore, Landsat 8, coprirà quasi 50 anni di osservazioni onshore e costiere iniziate con il lancio del primo Landsat nel 1972.

Il satellite Landsat 9 seguirà il percorso orbitale del Satellite 7, che sarà dismesso.

Il Landsat 9 è dotato di un sensore di immagine che registra il visibile e altre parti dello spettro. Ha anche un sensore termico per misurare le temperature superficiali.

Il programma Landsat è la registrazione continua più lunga di osservazioni della Terra dallo spazio, secondo la NASA, che cattura i cambiamenti nei paesaggi del pianeta, dalla crescita delle città ai movimenti dei ghiacciai.

La ministre de l’Intérieur, Deb Haaland, qui s’est rendue à Vandenberg pour assister au lancement, a déclaré que le program Landsat fournit une “riche form de données” qui facilite la vie quotidienne des gens et est vital face poure faire climate modificare.

“Siamo nel bel mezzo di una crisi climatica in questo momento, e la vediamo ogni giorno: siccità, incendi boschivi, uragani e l’uragano Ida che devasta parti del sud ed entra nel New England”, ha detto Halland alla NASA. intervista televisiva.

“Immagini come l’immagine di Landsat 9 ci torneranno in mente e faranno molto per guidarci nel modo in cui affrontiamo i cambiamenti climatici e nel lavorare per assicurarci di poter prendere le migliori decisioni possibili, in modo che le persone abbiano accesso al acqua.” In futuro, Halland ha affermato: “In futuro saremo in grado di coltivare il nostro cibo”. .

READ  È di nuovo solo Diablo 2 - Marsiglia News

Il programma Landsat ha raccolto oltre 9 milioni di immagini multispettrali della Terra e delle regioni costiere della Terra, secondo Jeff Masek, scienziato del progetto Landsat 9 presso il Goddard Space Flight Center della NASA.

“Utilizzando questo record, possiamo davvero documentare e comprendere i cambiamenti che si sono verificati nell’ambiente terrestre durante questo periodo di attività umana, nonché gli eventi naturali”, ha affermato durante un briefing pre-lancio.

Le informazioni hanno una vasta gamma di usi nella comprensione e nella gestione delle risorse della Terra.

“Landsat è la nostra migliore risorsa per comprendere i tassi di deforestazione tropicale…

Ha detto che Landsat è importante anche per monitorare l’agricoltura e la sicurezza alimentare.

“Possiamo identificare i tipi di colture che crescono in ogni campo negli Stati Uniti e in tutto il mondo”, ha affermato. “Possiamo anche guardare al consumo di acqua da parte delle colture”.

Il lancio di Landsat 9 è un lancio di 2.000 da Vandenberg dal 1958. Situato sulla costa del Pacifico a nord-ovest di Los Angeles, è situato in posizione ideale per testare missili balistici e posizionare satelliti in orbita polare.

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *