Le autorità ricevono una nota sul telefono di Alec Baldwin

Foto d’archivio dell’attore americano Alec Baldwin. EFE / Eric Thomas

Giovedì scorso, 16 dicembre, un giudice del New Mexico ha autorizzato un mandato di perquisizione in modo che le autorità di questo stato americano possano sequestrare il telefono dell’attore. Alec Baldwin per saperne di più su cosa è successo prima e dopo L’incidente in fotografia Ruggine Dove è stata girata Helena Hutchins, direttrice della fotografia.

Secondo il mandato di perquisizione, le autorità potranno cercare messaggi, registri delle chiamate, foto e video, nonché qualsiasi messaggio privato inviato dall’attore sui social network in relazione al film. Ruggine. Anche tutti i file cancellati sul telefono hanno a che fare con il nastro.

La richiesta, alla quale i media americani hanno avuto accesso, dimostra che Il numero di telefono dell’attore è già stato richiesto in un’altra occasione ma i suoi legali hanno chiesto un mandato di perquisizione.

(Gruppo Grosby)
(Gruppo Grosby)

Secondo i documenti ottenuti dal portale TMZe Il produttore ha anche detto alle autorità in dettaglio che, per ora, non erano a conoscenza delle e-mail tra l’armaiolo principale Hana Gutierrez canna È un attore, gli mostra una pistola più grande e Ha scelto una pistola Colt 45 con lei.

Baldwin, Hana Gutierrez e David Holze Il vicedirettore, Sono le tre principali parti interessate nell’inchiesta da quando lo erano L’ultimo a toccare l’arma prima dell’incidente mortale del 21 ottobre di quest’anno.

Nella prima settimana di dicembre, Dwayne ha avuto l’opportunità di parlare per la prima volta di quello che è successo sul set russit per la serie ABC, Gli sciocchi di George Stephanopoulose Un ex addetto stampa della Casa Bianca che è attualmente il principale corrispondente per Washington e conduttore del programma Sunday Morning News questa settimana.

C’è un traduttore Pearl Harbor Ha negato di aver sparato intenzionalmente con l’arma che avrebbe ucciso Halina Hutchins: “Il grilletto non ha premuto. Non ho premuto il grilletto. Non punterei mai una pistola contro qualcuno e premerei il grilletto‘”, ha confermato Baldwin al giornalista George Stephanopoulos.

READ  "Pace, amore e furia" di HBO

“La responsabilità dell’attore è cambiata dopo quello che è successo in questo film (…) Non so se farò mai più un film, non so se la mia carriera è finita. Ma non è questo che mi interessa di più oggi. Ha detto della sua carriera futura: “Mi sveglio ogni notte con immagini orribili”.

Una delle frasi che ha attirato maggiormente l’attenzione è stata quando ha negato che si trattasse di un account, perché l’attore avrebbe preso una decisione più tragica se fosse stato così: “Non credo di essere responsabile di quanto accaduto. Se ci avessi creduto, mi avrebbe ucciso. E non è qualcosa che dico con leggerezza“.

Allo stesso modo, Baldwin ha parlato dell’ondata di cause legali e ha giustificato solo quelle promosse dal socio del regista: “[…] C’erano persone che mi hanno citato in giudizio prima che Matthew facesse giustamente causa per conto di suo figlio (in relazione al marito di Hutchins). È già qualcosa”, ha concluso Baldwin.

vale a dire che il supervisore della sceneggiatura del film, Mamie Mitchell, e il capo del dipartimento delle luci, Serge Svetnoy, Varie cause sono state intentate contro Baldwin e altri membri della produzione Mettere in pericolo la sicurezza dei dipendenti.

Va notato che all’interno dei membri di produzione Ruggine C’era un’opinione contrastante, con alcuni che citavano un ambiente di lavoro rischioso e altri Hanno sostenuto le condizioni di lavoro quando hanno unito le forze per Alec Baldwin.

Continuare a leggere:

Alec Baldwin si difende: ha pubblicato un messaggio dal team “Rust” che lo supporta
“Non ho premuto il grilletto”: Alec Baldwin rivela il suo resoconto della sparatoria mortale nella sua prima intervista dopo la tragedia di Rust
Le autorità sanno già chi portava la pistola sparata da Alec Baldwin

You May Also Like

About the Author: Luigia Di Traglia

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *