Le donne prendono il sopravvento in The Witcher

Il portale, i mostri e i poteri sono le possibilità che la storia di The Witcher ha dato ai suoi attori per fuggire da una realtà complessa.

Il progetto Lauren Schmidt, basato sulla serie di libri, debutta con la sua seconda stagione questo fine settimana su Netflix Dopo varie complicazioni.
A marzo, l’attore Christopher Heffo è risultato positivo al Covid-19 e a novembre le riprese di nuovi contagi avevano interrotto le riprese; Henry Cavill si è anche ferito al tendine del ginocchio mentre correva nella scena del bosco, tenendoli entrambi per un altro mese.

“In questa storia, ci sono così tante creature diverse nell’immaginazione che possiamo mettere in relazione con loro”, spiega Anya Chalotra, che interpreta la strega Yennefer.

In questo secondo episodio viene esaltato il potere delle donne. D’altra parte, Yennefer esplora le sue forze interiori “in una posizione più vulnerabile”, come identifica; Mentre Freya Alan, che interpreta la principessa Ciri, assume forza fisica come guerriera contro il male.

Per prepararsi, ha dovuto imparare a usare la spada e ballare, in alcune scene sarebbe apparso in combattimenti e scenari estremi, dalla mano del suo mentore, Geralt (Henry Cavill).

“Quello che intendo con il mio carattere è che non cercano di pensare ad alcun tipo di accettazione per compiacere nessuno, Siri è un buon esempio per le giovani donne perché apprezza la sua scelta e dice sempre le sue opinioni, sa cosa vuole”, ha detto.

READ  Sylvester Stallone non è entrato a far parte del club Mar-A-Lago di Donald Trump, contrariamente a quanto riferito

You May Also Like

About the Author: Luigia Di Traglia

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *