L’enorme crack di Antonio Brown, uscito dal campo nel bel mezzo di una partita con i pirati

Il wide receiver dei Tampa Bay Buccaneers Antonio Brown ha sorpreso tutti togliendosi la maglia prima di lasciare il campo domenica durante la partita della sua squadra con i New York Jets. Un ictus potrebbe perdere la fine della sua movimentata carriera nella NFL.

Cracking molto. Antonio Brown ha sicuramente accelerato la fine della sua carriera nella NFL. Il ricevitore dei Buccaneers Tampa Bay ha perso completamente i nervi domenica nella vittoria sui New York Jets (28-24).

Chiaramente scontento di essere rimasto in disparte, il 33enne ha espresso la sua frustrazione alla fine del terzo quarto, quando la sua squadra era sotto 24-10. I suoi soci Mike Evans e OJ Howard hanno cercato di calmarlo, ma senza successo. Proprio accanto a lui, Brown si tolse le magliette e le spalline per buttarle a terra.

Poi ha lanciato la sua maglia e i suoi guanti sugli spalti del MetLife Stadium, nel New Jersey. Prima di andare in topless nella “end zone” mentre saluti il ​​pubblico, corri nel corridoio dello stadio. Il tutto mentre le due squadre erano nel parco. La scena ha presto fatto notizia sui media americani. Il suo allenatore, Bruce Arianes, ha detto che non avrebbe mai più giocato per Tampa: “Non è più un poké. È la fine della storia”.

Un giocatore abituato agli scandali

Una storia caotica, come quella di Antonio Brown, talentuoso in campo ma spesso ingestibile fuori. Prima della sua paura degli aerei, era appena stato sospeso per tre partite per non aver rispettato il protocollo Covid-19 della NFL, accusato di avere un certificato di vaccinazione falso. Nel 2020, l’ex giocatore dei Patriots & Steelers ha saltato otto partite dopo le accuse di stupro, aggressione sessuale e furto con scasso.

READ  Vittima di un problema cardiaco il mese scorso con il ritiro di Barcellona e Aguero

Il nativo della Florida ha anche filmato su Instagram insultando la sua ex fidanzata Chelsea Kerris (con la quale ha tre figli), che ha accusato di aver tentato di rubare una Bentley parcheggiata nel suo vialetto, lanciandogli un sacchetto di caramelle a forma di pene . Prima di chiedere alla polizia arrivata davanti a casa sua di “picchiarla”. In passato, ha anche minacciato un giornalista di Sports Illustrated per aver scritto un articolo in cui affermava di aver contratto troppi debiti. Un curriculum scadente, Bruce Arians ha deciso di metterlo da parte arruolandolo nei pirati il ​​24 ottobre 2020. Volendo dargli un’altra possibilità, nonostante i dubbi che circondano la sua salute mentale. Dopo aver vinto il Super Bowl lo scorso febbraio, Brown ha finalmente concluso la sua avventura questo fine settimana. in modo sorprendente.

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *