L’ex astronauta Dr. Cathy Sullivan sulla creazione di una storia spaziale con la missione Hubble

Poco più di 30 anni fa, il 25 aprile 1990, lo Space Shuttle Discovery partì per una missione che avrebbe cambiato per sempre il modo in cui vediamo lo spazio.

La missione STS-31 ha visto Discovery ei suoi cinque membri dell’equipaggio schierare in orbita il telescopio spaziale Hubble, e da allora Hubble ha condiviso impressionanti immagini dello spazio profondo, portando a scoperte nell’astrofisica e nell’esplorazione spaziale.

L’ex astronauta della NASA, la dottoressa Cathy Sullivan, faceva parte della missione STS-31 originale, citandola come i momenti salienti della sua illustre carriera di astronauta ed esploratrice, inclusa l’essere la prima donna americana a camminare nello spazio e la prima donna a immergersi . Con Challenger Deep, lo spazio oceanico più profondo.

“Per chiunque sia stato nel Team Hubble, è come la cosa che definisce la loro carriera spaziale. Facevo parte di quello che chiamiamo il Marine un proprietario di truciolato – (dove) aiuti a costruirlo e iniziarlo … era per cinque anni.Era un terzo della mia carriera alla NASA.

Sullivan stava parlando durante un’intervista esclusiva con Lego Game Makers in cui ha rivelato il kit NASA Discovery dello space shuttle LEGO, una ricostruzione dettagliata della missione STS-31. Il gruppo commemora quel momento rivoluzionario nella storia dello spazio e celebra anche il 40 ° anniversario dal primo volo dello space shuttle il 12 aprile 1981.

Il LEGO Nasa Space Shuttle Discovery Set è una rielaborazione dettagliata della missione STS-31. Foto: lego

Composta da 2.354 pezzi, la collezione presenta il Discovery Orbiter con carrello di atterraggio funzionale, porte del vano di carico, ascensori e timone, nonché lo stesso telescopio spaziale Hubble, che può essere piegato e contenuto all’interno del vano di carico o ampliato utilizzando l’energia solare. Impostato e visualizzato separatamente.

READ  Drone al decollo Ingenuity pronto per il primo volo su un altro pianeta

Vedere il set Lego lo riportò al 25 aprile 1990 quando “abbiamo avuto questo momento con Hubble all’estremità del braccio di Canadarm mentre si alzava dalla baia e si preparava a lasciarlo cadere dolcemente e lasciarlo in orbita per iniziare la sua incredibile missione”.

Sullivan è stato un membro chiave della missione SS-31, partecipando a “equipaggiare, testare e garantire positivamente tutte le apparecchiature necessarie per riparare Hubble in orbita”.

La promessa fatta dalla NASA era che il telescopio sarebbe durato 15 anni. Ha detto il geologo 69enne, che è attualmente presidente e CEO della United States Science and Industry Center Company.

“L’elettronica è stata aggiornata … alla fine gli array solari originali sono stati rimossi e sostituiti con array che sono circa un terzo più piccoli ma producono il 20% in più di elettricità.

“Cerca un altro satellite che è stato ottimizzato mille volte mentre era in orbita e ha vissuto il doppio della sua vita! Questa è la magia di Hubble”, ha detto Sullivan.

Durante l’intervista, disponibile per la visione su lego.com/gobeyond, Sullivan contempla anche che il motivo principale per cui le donne in passato non hanno mai pensato di diventare astronaute o di intraprendere la scienza in generale non è perché non hanno visto nessuno che sembra che possano essere visto come un modello., Ma perché è stato detto loro che non era permesso.

“La legislazione è stata approvata negli anni ’70, quando la nostra società ha iniziato a svilupparsi e ha riconosciuto che i ruoli per gli esseri umani non dovrebbero essere esclusi per decreto. Lascia che le persone vedano dove possono portarle le loro capacità”, ha detto.

READ  Scienza. - Il mondo dei buchi neri binari doppiamente distorti

C’è uno slogan oggi: “Se non riesco a vederlo, non posso esserlo.” Ma se fosse davvero vero, nessun essere umano farebbe mai qualcosa per la prima volta.

“E i miei genitori sono stati grandi genitori che non hanno mai adattato i nostri interessi o desideri. Nessuno può modificare ciò che ti interessa!”

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *