Manca la bottiglia di whisky da 5.800 dollari che il Giappone ha regalato a Pompeo

Una bottiglia di whisky del valore di 5.800 dollari regalata dal governo giapponese all’ex ministro degli Esteri Mike PompeoMike Pompnum si recherà in South Carolina per l’evento di voto anticipato. È stato segnalato come disperso.

deposito generale Uscito mercoledì Dal Dipartimento di Stato, sono stati dati doni a funzionari governativi tra cui Pompeo ed ex funzionari Presidente TrumpDonald Trump Five Takeaways dal rappresentante speciale del Missouri delle primarie dell’Ohio Billy Long entra nel Partito Repubblicano nelle primarie del Senato Mike Curry, sostenuto da Trump, vince il Partito Repubblicano nello speciale dell’Ohio Altro Nel 2019, uno degli elenchi di Pompeo includeva una bottiglia di whisky datagli dal governo del Giappone e le note per l’elenco sono state ricevute il 24 giugno 2019.

Lo riporta il New York Times Che il Dipartimento di Stato ha avviato un’indagine sulla bottiglia scomparsa, citando due persone che hanno familiarità con la questione. Il giornale ha indicato che Pompeo era in Arabia Saudita al momento del dono.

L’avvocato di Pompeo, William Burke, ha dichiarato a The Hill in una dichiarazione che Pompeo non ricordava di aver ricevuto una bottiglia di whisky dal governo giapponese e non sapeva che il Dipartimento di Stato stesse indagando sulla sua perdita.

“Il signor Burke ha detto che Pompeo non ha alcun ricordo di aver ricevuto la bottiglia di whisky e non è a conoscenza di cosa le sia successo. Né è a conoscenza di alcuna indagine su dove si trovi. Non ha idea di quale sia la disposizione di questa bottiglia di whisky. ”

Secondo The Times, se il regalo è inferiore a $ 390, un funzionario statunitense può tenerlo. Per i regali superiori a tale importo, i funzionari sono tenuti ad acquistarli. L’agenzia di stampa ha osservato che, secondo le due persone che hanno familiarità con l’indagine, all’ispettore generale è stato chiesto di indagare su dove si trovasse e il governo degli Stati Uniti non ha fatto pagare per questo.

Pompeo è considerato un potenziale candidato alla presidenza nel 2024, sebbene l’indagine possa sollevare potenziali questioni etiche sul fatto che l’ex segretario di Stato abbia accettato regali da un governo straniero.

Hill ha contattato il Dipartimento di Stato per un commento.

READ  La palestra che ha sfidato il blocco è legata ad almeno 580 infortuni e un decesso

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *