Metroid Dread – Recensione: Ottimo ritorno • Eurogamer.pl

A volte sappiamo subito quando stiamo giocando una grande partita. Questo è esattamente ciò che accade con Metroid Dread: una volta che hai preso il controllo del personaggio, sapevi che era una cosa fantastica. Si scopre chi avrebbe mai pensato che i controlli e le animazioni fossero di enorme importanza.

Tutte le azioni sono molto reattive e la velocità dell’eroina è perfetta. Questo è molto importante perché influenza positivamente il ritmo dell’intera avventura – e nel genere metroidvania, l’esplorazione è una parte essenziale del divertimento. Qui non ci sentiamo mai troppo lenti, quindi tornare in luoghi precedentemente portati alla luce non stanca affatto.

Grandi animazioni aiutano anche con la ricezione del gioco. Infine, è una buona idea giocare a un titolo ad alto budget che sia rappresentativo del genere, e sia spesso sfruttato – principalmente dai giochi indie -. Di conseguenza, ammiriamo come si muove Samus mentre è sospeso al soffitto o si arrampica sulle pareti.

Cucciolo?

Dread è il primo Metroid 2D completamente nuovo in quasi due decenni. La storia inizia in modo abbastanza classico per la serie, quindi con il colpire un pianeta pericoloso dobbiamo solo uscirne. Non è un titolo ricco di narrativa e scene tagliate, ma rivela lentamente una storia intrigante su una colonia abbandonata e un misterioso antagonista.

Il gioco può essere completato in 10 ore – se conoscessimo già la serie e sapessimo subito come utilizzare determinati strumenti o agire in determinate situazioni. Sembra il momento perfetto per giocare, soprattutto perché ci vogliono ore per scoprire tutti i segreti se si vuole, e non ci sono praticamente debiti durante l’avventura.

READ  Android 6.0 riceverà un aggiornamento, tagliato da undici

La velocità di cui sopra si applica anche non solo all’esplorazione e al movimento stesso, ma anche al numero di volte in cui raggiungiamo nuove posizioni e otteniamo nuovi miglioramenti. Non una volta un pensiero è passato così tanto tempo da quando qualcosa di interessante ci è passato per la testa.

Il combattimento, come sempre, si basa principalmente sul lancio di proiettili energetici e missili, che continuiamo a migliorare nel tempo. Un’ottima aggiunta è l’introduzione di una replica che consente di bloccare l’attacco del nemico – se si preme il pulsante al momento giusto – e di effettuare un contrattacco efficace.

I combattimenti contro i boss sono incredibili – a parte il primo – mettono alla prova le nostre abilità. Fortunatamente, dopo la morte, torniamo in vita vicino a questi principali avversari, quindi le sconfitte non sono frustranti. Le interessanti meccaniche che accompagnano queste battaglie ti incoraggiano a ripeterle finché non avrai successo. Tuttavia, bisogna ammettere che gli sviluppatori potrebbero aver esagerato un po’, il che rende l’ultimo manager molto più difficile del precedente.

La struttura del gioco è tipica della serie Metroid e del genere Metroidvania. Visitiamo un grande sito, scopriamo più stanze e corridoi e, dopo aver aperto la porta successiva e aver avuto l’opportunità di andare oltre, passiamo alle aree successive. Nel tempo, ci siamo imbattuti in mezzi di trasporto che ti permettono di saltare tra le mappe. Ancora più importante, la semplice esplorazione è abbastanza soddisfacente.

metroid_dread_recenzja_3
La mappa è di facile lettura e fornisce molte informazioni. Ti consente anche di contrassegnare qualsiasi luogo con icone.

La parola paura?? Il titolo si riferisce sicuramente alla preoccupazione sollevata dall’EMMI. Questi robot pattugliano determinate aree e rappresentano una minaccia significativa, come lo xenomorfo in Alien: Isolation. Dobbiamo evitarli o scappare, che è qualcosa che, in un certo senso, non è mai frustrante. Gli sviluppatori sono riusciti a implementare “Hunting Enemy”. In un modo che non ti dà fastidio e non ti fa venir voglia di spegnere la console. Molto di questo è dovuto al grande design del sito.

Dopo un po’ di tempo, riceviamo sempre un aggiornamento speciale che ci permette di affrontare un bot che ci molesta in una certa area – un accordo così definitivo con un cacciatore che in precedenza non ci dava tranquillità ci dà una piacevole sensazione di soddisfazione e vendetta.

Le zone EMMI sono anche uno stile visivo leggermente diverso e suoni e musica ben scelti che creano un’atmosfera di caccia decente. Certo, questa produzione non è un film horror, ma l’atmosfera a volte merita davvero un buon film di suspense.

metroid_dread_recenzja_2
Nel tempo, acquisiamo abilità che ci permettono di raggiungere luoghi prima inaccessibili

Metroid Dread è un gioco fantastico. Non è perfetto, perché anche riciclare parzialmente piccoli boss o altre sciocchezze è fastidioso. Nel complesso, questa è la migliore esclusiva Switch rilasciata – finora – nel 2021, da cui è davvero difficile stare alla larga.

Positivi: meno:
  • animazione fantastica
  • Sfide contro i boss
  • Esplorazione totalmente soddisfacente
  • Introduzione riuscita di bot che danno la caccia a Samus
  • Piccolo tipo di allenatore frequente
  • Non esiste una versione polacca

un programma: converte – il primo spettacolo: 8 ottobre 2021 – Versione in lingua: inglese – Tipo: Gioco d’azione 2D, Metroidvania – distribuzione: scatola digitale – prezzo: da PLN 219 – Produttore: vapore di mercurio – editore: Nintendo – Editore PL: Al Fateh Entertainment

La recensione di Metroid Dread è stata preparata sulla base di una copia fornita gratuitamente dall’editore.

You May Also Like

About the Author: Dario Calabresi

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *