Muore Abu Musab al-Barnawi, leader dello Stato islamico in Africa occidentale, secondo l’esercito nigeriano

La morte del signor Barnawi non può essere confermata in modo indipendente e per molti nigeriani la dichiarazione del capo dell’esercito non è una prova conclusiva di ciò. L’Esercito della Nazione in precedenza aveva affermato di aver ucciso il leader di Boko Haram, il signor Shekau, per poi tornare in vita, a volte gongolando nei video.

Nella sua conferenza stampa, il generale Irapor ha detto di Barnawi: “È morto ed è ancora morto”.

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti e il Comando per l’Africa degli Stati Uniti hanno affermato di essere a conoscenza dei rapporti sulla morte di Bernawi, ma non hanno potuto confermarli.

La scomparsa di Al-Barnawi, se fosse vera, sarebbe un duro colpo per le fortune del suo gruppo nella regione. Ma potrebbe non influenzare la struttura di guida. Non è sempre stato chiaro chi gestisce il suo potere estremo.

Si è creduto a lungo che il vero potere fosse Maman Nur, che un tempo era un leader di spicco nel gruppo originale di Boko Haram. Nel nord-est della Nigeria, l’ISWAP è ancora spesso definita la “fazione Maman Nur” – che significa una fazione di Boko Haram, in contrapposizione al gruppo guidato da Shekau.

Tuttavia, si ritiene che Maman Noor sia morta nel 2018 e gli esperti di sicurezza della regione affermano che è difficile sapere chi sia ora a capo del gruppo.

Tuttavia, Colin B. Negli ultimi anni.

“Con la recente morte di Shekau, il jihadismo in Africa occidentale sta attraversando una fase di transizione, poiché i gruppi competono per risorse e reclute”, ha aggiunto.

READ  Inondazioni in Cina e disastri meteorologici danneggiano il settore assicurativo: Standard & Poor's e Fitch

Eric Schmidt ha contribuito alla segnalazione da Washington.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *