Netanyahu rifiuta l’offerta di rotazione di Bennett in una riunione segreta

Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha tenuto un incontro segreto con il capo del partito di destra Naftali Bennett nella residenza del primo ministro a Gerusalemme giovedì nel tentativo di formare un governo di destra prima della fine del mandato di Netanyahu martedì dal presidente Reuven Rivlin. sera, confermano domenica fonti vicine a Bennett. Nessuna delle due parti ha convenuto che i contenuti della riunione sarebbero stati divulgati, ma una parte ha detto al Jerusalem Post che Netanyahu non aveva offerto a Bennett di andare per primo nella rotazione nell’ufficio del primo ministro. Netanyahu e Bennett saranno candidati primi ministri e il Likud raccomanda a Rivlin che Bennett ottenga un secondo mandato in modo che Bennett possa formare un governo con Netanyahu. “Non abbiamo niente da dire NegoziazioneUn portavoce del Likud ha affermato che la fuga di notizie dall’incontro è stata considerata un tentativo da parte di Bennett di fare pressioni sul leader dell’opposizione Yair Lapid affinché accetti la sua richiesta che i portafogli ideologici come giustizia, istruzione, servizi interni e religiosi vadano ai membri della Knesset di Right e New Hope. e non Labour o Meretz. Yemina, membro della Knesset Ayelet Shaked, chiede un ritorno al ministero della Giustizia, ma si dice che sia pronta ad accettare la posizione di ministro dell’Interno. Fonti del cosiddetto Change Camp hanno avvertito Bennett di “non cadere”. La trappola di Netanyahu.

Il test principale per Bennett sarà se il suo rappresentante alla Knesset, il vicepresidente della Knesset Matan Kahane, sostiene il permesso di votare alla Knesset su un disegno di legge per l’elezione diretta del primo ministro che Netanyahu sostiene fortemente. Fare dichiarazioni pubbliche lunedì alla Knesset. ministro della difesa Benny Gantz Domenica ha detto al suo partito Blu e Bianco che “ha chiuso la porta in faccia a Netanyahu” ed era fedele a coloro che cercavano di sostituirlo. Gran parte del focus della Knesset lunedì sarà la sessione plenaria speciale a cui parteciperanno tutti i 120 membri della Knesset. Sono stato invitato a parlare della tragedia del Monte Meron. Le bandiere della Knesset sono state abbassate a mezz’asta e domenica mattina si è svolta una cerimonia privata. I membri della Knesset sono stati invitati ad accendere candele nel corridoio in onore delle vittime. La domenica è stata dichiarata un giorno di lutto nazionale e la nuova legislazione presentata domenica alla Knesset fornirà assistenza finanziaria immediata alle vittime della tragedia di Meron. Il disegno di legge, presentato da MK Yaakov Asher (United Torah Judaism), formerà un comitato ministeriale che determinerà i livelli delle indennità governative per le famiglie delle vittime sulla base dei criteri stabiliti dalla legge, tra cui l’età delle vittime e il numero delle vittime. Vittime in famiglia, la legislazione aiuterebbe le famiglie delle persone uccise e ferite nel disastro

READ  L'affermazione del nuovo re Zulu è contestata

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *