Nets points vs Bucks, fast food: Antetokounmue porta Milwaukee alla vittoria in doppia cifra su Brooklyn in apertura

La stagione NBA 2021-22 è iniziata martedì sera e sono stati i Milwaukee Bucks a uscire con la loro prima vittoria della stagione con una prestazione dominante 127-104 su Kevin Durant, James Harden e Brooklyn Nets. I Bucks hanno anche ricevuto i loro anelli del campionato e hanno issato uno striscione sulle travi del Fiserv Forum per dare il via alla serata di apertura del 75° anniversario della lega.

L’MVP della Coppa del Mondo FIFA Giannis Antetokounmo ha guidato i Bucks, chiudendo la vittoria con 32 punti, 14 rimbalzi e sette assist. Chris Middleton ha segnato altri 20 punti e nove rimbalzi, mentre Grayson Allen ha aggiunto 10 punti, sei assist e quattro rimbalzi per aiutare a superare la sconfitta nel secondo tempo di Junior Holiday. Per Brooklyn, Durant e Harden sono riusciti a mettere a segno la rete offensiva e hanno raccolto 52 punti, 19 rimbalzi e 12 assist nella perdita.

I Bucks hanno mostrato una ruggine minima per tutta la partita, mentre Brooklyn ha faticato a prendere un ritmo e non è riuscito a fermare Milwaukee dall’altra parte del terreno. È solo una partita e i Nets potranno sfruttare questa perdita come un’opportunità per apportare modifiche alla prossima partita. Ma fino ad allora, ecco tre punti chiave della partita Bucks-Nets.

1. I dollari hanno dominato dall’inizio alla fine

Dalla punta di apertura all’ultima campana, Milwaukee ha dominato tutto in questa partita. È iniziato con Giannis, ma quel dominio si è esteso a quasi tutti gli altri giocatori che indossano il costume dei Bucks. Se Antetokounmpo non avesse avuto un secchio sul bordo, Pat Connaughton avrebbe colpito qualcuno con un dribbling (sorpresa, lo so) per un secchio. Oppure Grayson Allen stava perforando tre volte e terminando la notte con 10 punti. Jordan Nora è uscito dalla panchina e ha avuto un impatto in molti modi, andando 3 su 6 dalla profondità e tirando il 41,7% dal campo.

READ  Un'altra caduta nell'undicesima tappa: Martin rinuncia a un giro coperto di sangue

Quando è stato annunciato che Jrue Holiday non sarebbe tornato in partita con un livido al tallone destro, che lo ha tenuto fuori dal secondo tempo, George Hill ha assunto il ruolo familiare e ha agito come facilitatore per i Bucks. Ma, naturalmente, la parte più impressionante della vittoria di Milwaukee è stata la prestazione di Antetokounmpo.

Guarda questo ridicolo secchio su Durant:

È come se non fosse passato tempo tra la prestazione da 50 punti di Antetokumbu e la partita di campionato e la partita di stasera perché era a metà stagione. Sappiamo tutti che è una forza dominante quando scende, e stasera non ha fatto eccezione, ma ciò che spicca davvero è stata la sua morte. Antetokounmpo sarebbe finito con una tripla doppia se avesse lasciato cadere alcuni dei suoi compagni di squadra qualche altro tiro che ha fatto, ma anche così, i suoi sette passaggi sono stati sorprendenti a volte.

Questa partita diretta ad Allen nel terzo quarto è stata qualcosa che si vede da artisti del calibro di Luka Doncic o LaMelo Ball, ma lo vediamo dall’attaccante 6-11 che sembra incredibilmente rilassato:

Sebbene Giannis non abbia ricevuto molta attenzione per essere entrato nell’MVP della stagione, la performance di stasera ha mostrato che probabilmente dovrebbe essere in quella conversazione, anche se ha già vinto il premio due volte.

2. Benvenuto in Nets, Patty Mills

Non c’era molto da apprezzare sulla prestazione di Brooklyn contro i Bucks, ma uno dei pochi punti positivi è stato sicuramente il gioco di Mills dalla panchina. Ha concluso la serata con 21 punti, secondo dietro Kevin Durant e una squadra con più 7. È stato incredibilmente efficiente da tutto il campo e i suoi sette punti da 3 hanno pareggiato il record dei Nets per la maggior parte delle triple fatte in una partita in panchina. Mills ha anche eguagliato il record NBA per i tre punti realizzati all’esordio di un giocatore con una nuova squadra.

READ  Marcus Smart schiaccia Jason Tatum e Jaylen Brown in conferenza stampa, grande atmosfera a Boston

La domanda che si poneva stasera era come si sarebbero esibiti i Nets senza la produzione di Kyrie Irving, e penso che abbiano avuto la loro risposta dopo l’esibizione di Mills. Questo è esattamente quello che vuoi da Mills se sei a Brooklyn, perché era un attacco istantaneo ogni volta che metteva piede a terra o prendeva la palla tra le mani. Ha spinto la velocità, è arrivato ai suoi posti, ha anche avuto modo di rubarli e bloccarli entrambi.

Mills non ha mai segnato più di 11 punti a partita durante i suoi 12 anni di carriera NBA, quindi potrebbe essere irrealistico pensare che possa tenere il passo con il ritmo che ha stabilito stasera, ma sicuramente può accumulare 13-15 punti nella competizione, soprattutto Se continua a tirare la tripla palla come ha fatto contro i Bucks. Brooklyn non avrà bisogno che Mills sia un artigliere ogni notte, ma è bello sapere che può esserlo se necessario.

3. La profondità di Brooklyn non si trova da nessuna parte

Con Mills fuori dalla panchina dei Nets, qui finiscono i complimenti per la seconda unità dei Nets. Questa è la squadra che è stata descritta come la squadra più profonda del campionato dopo aver ingaggiato giocatori come LaMarcus Aldridge e Paul Millsap, ma nessuno di quei giocatori ha davvero avuto un ruolo in questa partita stasera. Mills, infatti, è stato l’unico giocatore dalla panchina dei Nets a segnare un field goal per tutta la partita, e se non fosse stato per qualche errore di tempo spazzatura, il portiere australiano sarebbe stato l’unico giocatore della seconda unità a mettere punti su di lui. La Commissione.

READ  Report: offerta a Merih Demiral? Sembra che il BVB abbia nel mirino i difensori della Juventus per esigenze difensive

Ovviamente, non è il momento di avere paura se sei un networker. Ci vorrà del tempo perché questi ragazzi si integrino bene, ma è impossibile ignorare quanto male si siano comportati sia Aldridge che Millsap. Millsap ha segnato solo cinque minuti e non ha tirato un solo tiro, mentre Aldridge ha sbagliato entrambi i tiri e ha segnato 1 su 4 per la serie di falli. Aldridge non giocava da un anno, quindi c’era da aspettarselo, ma sembrava lontano dall’uomo che ha segnato 13.5 punti di media nella sua ultima stagione completa in campionato.

L’allenatore dei Nets Steve Nash ha detto prima della partita che ha intenzione di pasticciare con la squadra all’inizio della stagione, poiché Brooklyn ha il potenziale per essere un profondo turno 10. Quindi ci saranno partite come questa in cui i giocatori non possono comprare un colpo, ma era difficile da vedere.Nel primo gioco dopo un sacco di parlare di quanto sia profonda la rete Nets. Vale anche la pena notare che la guardia Bruce Brown ha visto solo circa quattro minuti di azione contro i Bucks, chiaramente il tipo strano fuori dal profondo giro che Nash si stava destreggiando. Dopo aver giocato un ruolo decisivo nei Nets la scorsa stagione, potremmo vederlo di più nella prossima partita.

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *