Perché Google Chrome minaccia di causare un “errore del nuovo anno 2000”

Come sai, l’ultima versione stabile di Google Chrome è 96. E molto presto, il numero dovrebbe salire a 100… Fino ad allora, ci dirai che non ci sono problemi. Dopotutto, i numeri di versione del programma sono numeri completamente casuali, non hanno alcun significato speciale. Tuttavia, Duda, un servizio online ampiamente utilizzato per il web design, può ancora una volta provocare una polemica che non si vedeva dall’inizio del nuovo millennio.

Il bug dell’anno 2000 si è rivelato meno grave del previsto, ma ha causato parecchi disagi. Il problema era che all’epoca tutti i sistemi informatici esprimevano anni utilizzando solo un numero a due cifre. Quindi il 1999 ha fornito date che terminano con 99. Ma tornando al 2000 si ritiene che molte delle macchine risalissero al 1900. Almeno quelle che non potevano essere corrette – il problema era prevedibile ed è stato in gran parte corretto.

Ecco perché passare a Chrome 100 potrebbe interrompere una parte del Web

Con la futura versione di Google Chrome 100 è sorto un problema simile, in particolare a causa del modo in cui alcuni siti e servizi includono “pars” cioè “user agent”. Questa è una risposta testuale che identifica ciascun browser e indica alle piattaforme come visualizzare le proprie pagine web. Ad esempio, quando visiti Lemon Squeezer con l’ultima versione di Safari, il tuo browser invia questa risposta: “Mozilla/5.0 (Macintosh; Intel Mac OS X 10_15_7) AppleWebKit/605.1.15 (KHTML, come Gecko) Versione/15.2 Safari/605.1.15”

Quando visiti un sito con l’ultima versione di Google Chrome, la risposta è invece: “Mozilla/5.0 (Macintosh; Intel Mac OS X 10_14_6) AppleWebKit/537.36 (KHTML, come Gecko) Chrome/96.0.4664.110 Safari/537.36” . Non tutto è interessante per tutte le posizioni in questo set di dati. Molte piattaforme codificano semplicemente la versione del browser con un semplice codice che copia il nome del browser, seguito dai caratteri “/” e suffisso che indicano il numero di versione.

READ  Renaissance Actraiser è stato reinventato per le piattaforme di oggi: non siamo negri

Tuttavia, su alcune piattaforme, in particolare Duda, vengono recuperati solo due numeri dopo la barra. Da allora fino ad oggi, tutte le versioni di Chrome possono essere espresse con due numeri. Con il passaggio a Chrome 100, Duda proverà quindi a visualizzare i siti come se li visitassi da un vecchio computer con Chrome 10. In altre parole, non funzionerà come quando visiti il ​​sito. La maggior parte dei siti web proviene da un vecchio dispositivo.

Duda va oltre e si rifiuta completamente di visualizzare i siti durante la navigazione da Chrome 40 o versioni precedenti. Quindi parte del web rischia di andare in crash quando si passa alla versione 100. Tanto più che più di 15.000 agenzie si affidano a Duda per progettare i siti di molti dei loro clienti, ed è probabile che altre piattaforme siano coinvolte… Chrome è a conoscenza del problema ed è attivamente alla ricerca di una soluzione, anche se temporanea.

Uno consiste nel bloccare i due numeri dopo Chrome / a 99 e visualizzare solo il numero di versione reale dopo il numero 100, seguendo questo schema: Chrome / 99.100.123456.78. Una soluzione che Google sta attualmente testando che verrà aggiunta in seguito come flag opzionale da attivare in chrome://flags. Ovviamente, allo stesso tempo, Google chiede alle piattaforme interessate dal bug di fare quanto necessario anche per modificare il modo in cui viene analizzato l’agente utente.

Leggi anche – Chrome 96 è qui: cosa c’è di nuovo e come scaricarlo

Si spera che sarà proprio così quando Chrome 100 arriverà nella prima metà del 2022…

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *