Questa città ha utilizzato $ 228.000 per i soccorsi COVID sulla gigantesca statua del calamaro

Soldi ben spesi?

Una città costiera in Giappone ha perso 25 milioni di yen – circa $ 228.000 – su una statua di 42 piedi e 30 piedi-30-13 piedi di un calamaro rosa, utilizzando fondi stanziati per alleviare il coronavirus.

I funzionari di Noto affermano che il loro investimento in cefalopodi giganti aiuterà a promuovere il turismo nella città di pescatori a corto di soldi, situata nella prefettura di Ishikawa, sulla costa centro-occidentale del Giappone.

Sebbene il Giappone stia attualmente combattendo un altro picco di COVID-19, La dichiarazione dello stato di emergenza solo il mese scorso, Noto dice che il loro tasso di casi è stato basso durante l’epidemia. Indipendentemente da ciò, la loro industria del turismo ha subito un grande successo, dicono.

La città della penisola ha ricevuto un totale di 800 milioni di yen in fondi di aiuti economici di emergenza attraverso sovvenzioni governative, Yahoo Japan ha riferito, Per il quale non è stato designato Appena Sforzi legati al coronavirus. Tuttavia, alcuni criticano l’amministrazione di Noto per aver speso troppo per il bizzarro monumento, soprattutto perché COVID-19 continua a devastare le comunità in tutto il Giappone e in tutto il mondo.

Finora, ci sono stati quasi 530.000 casi di Coronavirus nel paese, che ha provocato la morte di oltre 10.293 persone, Secondo il Ministero giapponese della salute, del lavoro e del welfare, Su una popolazione totale di 126,3 milioni

READ  Secondo quanto riferito, un attacco aereo israeliano ha ucciso almeno sette palestinesi

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *