Questo è il Bad Bunny Museum prima del suo concerto a Porto Rico

La sua Bugatti bianca, le sue numerose decorazioni varie e i costumi usati sulle copertine delle riviste e sui video musicali fanno tutti parte dello spettacolo. cattivo coniglio Al Colosseo Roberto Clemente, a San Juan, Porto Rico.

Il museo istituito in suo nome è un’introduzione a coloro che vengono allo stadio Hiram Bythorn per i concerti “P FNK R” che si terranno venerdì e sabato allo stadio Hiram Bythorn.

Leggi anche Bad Bunny, l’artista più ascoltato al mondo nel 2021 sulla piattaforma di trasmissione live

Nell’ambito della mostra, oltre alla Bugatti che ha utilizzato nel video per la canzone “Bichiyal”, è stata ricreata una stanza che imita la scenografia di molti dei video per le canzoni dell’album. YHLQMDLG (2020). Inoltre, alla collezione sono stati aggiunti due elastici giganti per il suo viso, uno che finge di essere la sua lingua che ricrea una delle pose tipiche dell’artista, che include scarpe da tennis gonfiabili in riferimento alla sua collaborazione con il marchio Adidas.

Oltre al museo, sul terreno dello stadio Hiram Bethorne, c’è un’area con “food truck” in Plaza de la Independencia, oltre a un chiosco con cimeli dell’artista urbano che fa parte dell’intrattenimento pre-concerto alternative. L’attesa per la novità e la sorpresa che lo spettacolo “Bad Rabbit” aumenterà con l’avvicinarsi delle 20:30, l’orario previsto per il primo incontro con l’artista. Giovedì sera, l’artista ha pubblicato un messaggio sui suoi social network, in cui ha invitato il pubblico a venire presto e a seguire le misure di sicurezza, in particolare quelle relative al protocollo sanitario per il deserto. COVID-19.

Leggi anche “Cosa ha detto?” …una brutta scivolata durante gli American Music Awards

bad_bunny_concierto_.jpg

bad_bunny_concierto__ il pozzo

bad_bunny_concierto__1.jpg

bad_bunny_concierto__2.jpg

bad_bunny_concierto__3.jpg

bad_bunny_concierto__4.jpg

bad_bunny_concierto__5.jpg

bad_bunny_concierto__6.jpg

bad_bunny_concierto__7.jpg

*Group Diarios America (GDA) a cui appartieni globalismo, è una rete mediatica leader fondata nel 1991 che promuove i valori democratici, il giornalismo indipendente e la libertà di espressione in America Latina attraverso un giornalismo di qualità per il nostro pubblico.

jabf / rmlgv

READ  Turisti, bagnini in mare: chi è Edgar Yves, uno dei partecipanti?

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *