RB ancora in crisi: Union Berlin mostra i confini del Lipsia

RB è ancora in crisi
Union Berlin mostra i confini del Lipsia

Combattimento e passione, abbinati all’arguzia: nel duello in Bundesliga tra Union Berlin e RB Lipsia, i padroni di casa hanno dato il tono ai partecipanti alla Champions League. Senza il portiere Gulácsi, la partita dei Red Bulls avrebbe potuto concludersi con una sconfitta.

Mentre l’allenatore n. 3 approfondisce la crisi dei guadagni: con la terza sconfitta consecutiva, l’RB Lipsia continua a perdere terreno nella battaglia per i posti in Champions League. Il debole secondo classificato non ha dovuto ammettere l’immeritata sconfitta 1:2 (1:1) nella partita di Bundesliga di venerdì contro l’Union Berlin. Il deficit di ferro del Lipsia, salito momentaneamente al quarto posto in classifica, è già di cinque punti. L’allenatore in carica a bordo campo era il secondo assistente Marco Cort, perché l’allenatore Jesse Marsh e il suo primo rappresentante, Achim Berlorzer, erano entrambi in quarantena per il coronavirus.

Per Marsh, ora è probabile che la pressione aumenti drammaticamente. L’attaccante Taiwo Aouni ha portato in vantaggio Berlino con il suo nono gol stagionale (6′), ma dopo appena sette minuti Christopher Nkunku ha pareggiato 1-1 con il supporto attivo del portiere dell’Al Ittihad Andreas Loth. La difesa centrale Timo Baumgartel ha finalmente segnato 2-1 (57) per Al Ittihad.

L’RB Leipziger, che martedì sta ancora lottando per il biglietto per la Champions League Europa League contro il Manchester City, sta ora aspettando di vincere le sue dieci partite in trasferta. La partita si è svolta allo stadio Alte Försterei completamente venduto davanti a 13.506 spettatori. Il nuovo regolamento, secondo il quale a Berlino sono ammessi solo 5.000 tifosi, entrerà in vigore solo la prossima settimana.

Più forte in combattimento e più efficace

In RB, il capitano Peter Gulacsi è tornato a sorpresa in porta dopo che l’ungherese ha ripreso gli allenamenti mercoledì dopo essere stato messo in quarantena con Corona. Amadou Haidara e Alex Moreba hanno dovuto abbandonare con breve preavviso a causa di un infortunio. Inoltre, tre giocatori hanno perso dopo i test positivi. All’inizio gli ospiti hanno notato chiaramente diversi guasti e operazioni negative.

Al Ittihad è stato più triste e più forte in due combattimenti – e più efficace: Aouni ha approfittato della prima occasione dopo un colpo di testa del difensore Baumgartel per passare in vantaggio. I berlinesi sono rimasti in vantaggio e hanno perso una grande occasione per segnare 2-0 (12° posto) con Max Kreuz. D’altra parte, Nkunko ha segnato per pareggiare, ma Louth avrebbe dovuto mantenere la caduta. Dopo è stato un gioco alla pari. L’RB Leipziger ha mostrato il suo miglior calcio dal punto di vista tecnico, e i giocatori di Berlino lo hanno affrontato con entusiasmo e impegno. Tuttavia, entrambe le squadre raramente hanno raggiunto l’area di rigore avversaria.

Dopo la pausa, il gioco è tornato più vivace. L’inizio della nevicata ha aiutato in particolare la squadra di casa, che ha potuto sfruttare al meglio le proprie forze sul fondo scivoloso. Al 50 ‘, l’RB Lipsia è stato fortunato quando l’arbitro Harm Osmers ha bloccato il gol di Rani Khedira perché ha visto un fallo sul portiere del terzino destro RB Gulacsi. Solo poco dopo, il difensore Baumgartel è apparso al suo posto dopo un rimbalzo in area di rigore. Dopo il rinnovato deficit, il terzino destro RB ha premuto solo il pareggio, poi Al Ittihad ha mancato diverse buone occasioni, ma il portiere Gulacsi le ha parate.

READ  Tutto è iniziato con un'alluvione: l'inizio del sogno di un falco nella nuova sala - Norimberga

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *