Roger Waters annuncia nuove date in Messico per il 2022

Il mondo è stato bloccato dalla pandemia di coronavirus e le industrie più colpite sono state l’intrattenimento, che sta lentamente tornando in carreggiata e tra le notizie più felici degli ultimi mesi c’è senza dubbio l’annuncio fatto oggi da Roger Waters sapendo che nel suo prossimo tour non l’ha fatto. Metti da parte il Messico.

Attenzione, per tutti i fan del rock progressivo e dei Bank Floyd, il chitarrista calpesterà ancora una volta le terre azteche dopo aver ripreso “This Is Not A Drill Tour” come lo aveva annunciato sui suoi social.


-anno Domini-

Il produttore di gioielli come “The Wall” e “Dark Side of the Moon” ha scritto su Twitter che la presentazione che avrebbe tenuto il 7 ottobre 2020 è stata spostata al 14 di quel mese ma nel 2022.

Quello che era previsto per giovedì 8 ottobre, sarà dato il quindici di quel mese, ma l’anno prossimo.

Roger Waters, 77 anni, rock progressivo


-anno Domini-

Il 6 settembre 1943, la contea di Surrey ha assistito alla nascita di George Roger Waters, che sarebbe poi diventato uno dei musicisti più importanti della storia del rock.

In occasione del suo 77esimo compleanno verranno ricordate le canzoni più famose che ha eseguito durante la sua carriera musicale.

Capitale


-anno Domini-

Pubblicato come singolo dall’album del 1973 “The Dark Side of the Moon”, è una delle canzoni più popolari dei Pink Floyd. L’inizio della canzone è uno dei più popolari, si sente il suono di diversi registratori di cassa che si aprono e delle monete che cadono.

I testi sono stati scritti da Waters e la canzone è stata arrangiata da David Gilmore.

READ  Due medici "falliti", Terry Dobroux e Paul Nassif, bilanciano famiglia e lavoro

maiali (tre specie diverse)

Tre anni dopo l’uscita di “The Dark Side of the Moon”, i Pink Floyd sono tornati in studio per registrare quello che sarebbe diventato il suo decimo album in studio. Animals è uscito nel gennaio 1977 ed è stato un enorme successo per il gruppo, in cima alle classifiche di vendita in paesi come il Regno Unito, gli Stati Uniti e l’Australia.

Da questo album spicca il brano “Pigs (Three Different Ones”), scritto interamente da Roger Waters.

Il bassista è stato ispirato dal libro Animal Farm di George Orwell (“Rebellion on the Farm”, titolo spagnolo), e secondo lui, le persone con potere, denaro e ricchezza dovrebbero essere considerate maiali del mondo da manipolare per raggiungere i loro fini .

Questa canzone è stata usata più volte da Waters per manifestare contro Donald Trump.

Un altro mattone nel muro II

Il concept album “The Wall” è uscito nel 1979 e racconta la storia di una rock star immaginaria di nome “Pink”, un personaggio ispirato alla vita di Roger Waters.

All’interno dell’album arriva “Another Brick in the Wall”, una canzone che è diventata un classico nella storia del rock.

La canzone è divisa in tre parti e la lunghezza totale è di più di otto minuti. La seconda parte è la più famosa e parla delle rigide regole che erano le scuole negli anni Cinquanta del secolo scorso.

La rivista Rolling Stone l’ha classificata 375 nella sua lista delle 500 migliori canzoni di tutti i tempi.

anestesia confortevole

Il singolo appartiene anche a “The Wall”, composto da Roger Waters e David Gilmore.

READ  Il figlio di Brad Pitt e Angelina Jolie salta la laurea in mezzo alla battaglia per la custodia dei genitori

È la canzone con cui Waters conclude i suoi concerti dal vivo ed è stata l’ultima canzone che i Pink Floyd hanno suonato dal vivo con la classica formazione di The Waters Quartet, Gilmore, Nick Mason e Richard Wright.

Appare anche nella lista delle 500 migliori canzoni di tutti i tempi alla posizione 314 e l’assolo di chitarra è considerato uno dei più grandi della storia.

Pro e contro dell’escursione in autostop

Nell’aprile 1984, Roger Waters fece il suo debutto da solista con l’album “The Pros and Cons of Hitch Hiking”, che includeva collaborazioni di altri musicisti come Michael Kamen, David Sanborn ed Eric Clapton.

La canzone omonima è stata pubblicata come primo singolo e nell’album intitolato “5:01 AM (The Pros and Cons of Hitch Hiking)”.

Informazioni tratte da www.informador.com.mx

You May Also Like

About the Author: Luigia Di Traglia

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *