Russia, Cina, Gran Bretagna, Stati Uniti e Francia dicono che nessuno può vincere una guerra nucleare

Bandiere davanti alla sede dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica, in mezzo alla pandemia di coronavirus (COVID-19), a Vienna, Austria, 23 maggio 2021. REUTERS/Leonard Voiger

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

MOSCA/WASHINGTON (Reuters) – Cina, Russia, Gran Bretagna, Stati Uniti e Francia hanno concordato sulla necessità di evitare un’ulteriore proliferazione di armi nucleari e la guerra nucleare, secondo una dichiarazione congiunta delle cinque potenze nucleari pubblicata lunedì dal Cremlino .

Ha detto che le cinque nazioni – i membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite – vedono la loro responsabilità principale nell’evitare la guerra tra stati dotati di armi nucleari e nel ridurre al minimo i rischi strategici, mentre lavorano con tutte le nazioni per creare un’atmosfera di sicurezza. .

“Affermiamo che una guerra nucleare non può essere vinta e non dovrebbe mai essere combattuta”, afferma la versione inglese del comunicato.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

“Dal momento che l’uso del nucleare avrà conseguenze di vasta portata, affermiamo anche che le armi nucleari, finché continueranno a esistere, devono servire a scopi difensivi, scoraggiare l’aggressione e prevenire la guerra”.

Anche la Francia ha rilasciato la dichiarazione, sottolineando che i cinque paesi hanno rinnovato la loro determinazione a limitare e disarmare le armi nucleari. Ha aggiunto che continueranno l’approccio bilaterale e multilaterale al controllo delle armi nucleari.

La dichiarazione della cosiddetta P5 arriva in un momento in cui le relazioni bilaterali tra Stati Uniti e Mosca sono scese ai livelli più bassi dalla fine della Guerra Fredda, mentre anche le relazioni tra Washington e Cina sono diminuite a causa di una serie di differenze .

READ  Le Seychelles stanno assistendo a un aumento dei casi di coronavirus nonostante le vaccinazioni

Il Pentagono a novembre forte aumento Le sue stime sull’arsenale nucleare cinese previsto nei prossimi anni affermano che Pechino potrebbe avere 700 testate entro il 2027 e forse 1.000 entro il 2030.

Washington ha ripetutamente esortato la Cina a unirsi a essa e alla Russia in un nuovo trattato sul controllo degli armamenti.

Le tensioni geopolitiche sono aumentate tra Mosca e i paesi occidentali a causa delle preoccupazioni per l’accumulo militare russo vicino alla vicina Ucraina. Mosca dice che può spostare il suo esercito nel suo territorio come meglio crede.

Giovedì scorso, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden Raccontare Il suo omologo russo Vladimir Putin ha affermato che qualsiasi potenziale mossa sull’Ucraina comporterebbe sanzioni e una maggiore presenza degli Stati Uniti in Europa, dove le tensioni stanno aumentando dopo l’aumento delle forze armate russe al confine.

I funzionari statunitensi e russi terranno Colloqui di sicurezza I due paesi hanno detto il 10 gennaio di discutere le preoccupazioni circa l’attività militare dell’altro e contrastare le crescenti tensioni sull’Ucraina.

Una conferenza su un importante trattato nucleare che doveva iniziare martedì alle Nazioni Unite è stata rinviata ad agosto a causa della pandemia di COVID-19.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Andre Ostroch a Mosca e Daphne Psaledakis e Jonathan Landay a Washington; montaggio di Kevin Levy, Angus McSwan e Jonathan Otis

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *