Russia e Cina seminano disinformazione per minare la fiducia nei vaccini occidentali: l’Unione Europea

Siringhe contenenti il ​​vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 sono viste all’Impfzentrum Basel Stadt nel centro congressi di Messe Basel, mentre la malattia del coronavirus (COVID-19) continua a diffondersi, a Basilea, Svizzera, 18 marzo 2021 Reuters / Arnd Wegman

Un rapporto europeo ha affermato mercoledì che i media russi e cinesi stanno sistematicamente cercando di seminare sfiducia nei vaccini occidentali COVID-19 nelle ultime campagne di disinformazione volte a dividere l’Occidente.

Da dicembre ad aprile, i media statali nei due paesi hanno diffuso false notizie online in più lingue per sollevare preoccupazioni sulla sicurezza dei vaccini, creando collegamenti infondati tra vaccini e decessi in Europa e promuovendo i vaccini russi e cinesi come migliori.

Il Cremlino e Pechino negano tutte le accuse di disinformazione da parte dell’Unione Europea, che pubblica rapporti periodici e cerca di collaborare con Google (GOOGL.O)Facebook, il sito di social networking (FB.O), Twitter (TWTR.N) E Microsoft (MSFT.O) Per ridurre la diffusione di fake news.

Lo studio dell’Unione europea pubblicato dall’unità di disinformazione del blocco, che fa parte del braccio di politica estera del SEAE, afferma che la diplomazia russa e cinese sui vaccini “segue la logica di un gioco a somma zero ed è accoppiata con disinformazione e sforzi manipolativi per minare la fiducia in vaccini prodotti in Occidente “.

“Sia la Russia che la Cina utilizzano media controllati dallo stato, reti di media proxy e social media, inclusi account ufficiali di social media diplomatici, per raggiungere questi obiettivi”, afferma il rapporto, citando 100 esempi russi quest’anno.

L’Unione Europea e la NATO accusano regolarmente la Russia di azioni segrete, compresa la disinformazione, per cercare di destabilizzare l’Occidente sfruttando le divisioni nella società.

READ  Tra l'escalation del Coronavirus in India, sono stati trovati dozzine di corpi galleggianti nel fiume Gange

Problemi di approvvigionamento di polline con AstraZeneca (AZN.L)Inoltre, effetti collaterali molto rari con AstraZeneca e Johnson & Johnson (JNJ.N) Il rapporto affermava che i vaccini erano stati sequestrati.

Il rapporto afferma: “Sia i canali ufficiali cinesi che i media pro-Cremlino hanno esagerato il contenuto dei presunti effetti collaterali dei vaccini occidentali, distorti ed eccitati i resoconti dei media internazionali, e hanno collegato le morti al vaccino Pfizer / BioTec in Norvegia, Spagna e altrove.”

‘Pasticcio di polline’

La Russia nega qualsiasi tattica del genere e il presidente Vladimir Putin ha accusato gli oppositori stranieri di prendere di mira la Russia diffondendo false notizie sul Coronavirus.

L’anno scorso, la Cina ha cercato di bloccare un rapporto dell’UE in cui si afferma che Pechino sta diffondendo disinformazione sull’epidemia di coronavirus, secondo un’indagine di Reuters.

Sebbene l’Unione europea non abbia vaccinato i suoi 450 milioni di cittadini con la stessa rapidità della Gran Bretagna, che non è più membro del blocco, i colpi stanno ora guadagnando velocità, guidati dalla società farmaceutica statunitense Pfizer. (PFE.N) scatti e il suo partner tedesco BioNTech.

I media russi hanno riferito che “l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea ha salvato il Regno Unito dal” caos dei vaccini che sta investendo l’Unione Europea “, ha detto l’Unione Europea, aggiungendo che” tali storie indicano un tentativo di seminare divisione all’interno dell’Unione Europea “.

Nel rapporto, pubblicato online all’indirizzo https://euvsdisinfo.eu/L’Unione europea ha affermato che l’account Twitter ufficiale dello Sputnik V russo ha cercato di minare la fiducia del pubblico nell’Agenzia europea per i medicinali.

Sputnik V ha ribattuto che la campagna di disinformazione è contro la Russia e il suo vaccino, non il contrario.

READ  Quando Covid ha colpito, la Cina era pronta a raccontare la sua versione della storia

“Continueremo a combattere la campagna di disinformazione contro Sputnik Fifth per proteggere vite in tutto il mondo ed evitare il monopolio dei vaccini che alcuni produttori di vaccini potrebbero cercare”, ha detto su Twitter.

L’account Twitter è gestito dal fondo sovrano russo, il Russian Direct Investment Fund, responsabile del marketing e della promozione del vaccino Sputnik V.

Nel frattempo, la Cina ha promosso i suoi vaccini come un “bene pubblico globale” e “presentato come più adatto per i paesi in via di sviluppo così come per i paesi dei Balcani occidentali”, afferma il rapporto. I paesi dei Balcani occidentali sono visti come futuri membri dell’Unione europea.

I nostri criteri: Thomson Reuters Trust Principles.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *