Secondo arresto di “Nihang” per l’orribile omicidio nel sito di protesta degli agricoltori

Altri due Nihang – Bhagwant Singh (L) e Govind Singh (R) – si sono arresi alla polizia.

Mette in risalto

  • I due Nihang che si arresero furono Bhagwant Singh e Govind Singh
  • Le immagini visive mostravano i due uomini che camminavano con ghirlande intorno al collo
  • I loro sostenitori stavano camminando e hanno sentito il tifo per loro

Chandigarh:

Altri due Nihang – “guerrieri” sikh – si sono arresi alla polizia in relazione all’orribile omicidio di un lavoratore dalit ieri in un luogo di protesta di contadini a Singu. Uno di loro si era consegnato questa mattina, mentre un altro è stato arrestato, portando a quattro il numero totale degli imputati del caso.

I due individui che si sono arresi questa sera sono stati identificati come Bhagwant Singh e Govind Singh. Le immagini visive hanno mostrato i due uomini – con ghirlande al collo – camminare fianco a fianco con i sostenitori che hanno sentito acclamazione per loro.

Ieri sera, Saravjit Singh – un Nihang – si è arreso alla polizia di Haryana e ha rivendicato l’omicidio del 35enne lavoratore dalit Lakbir Singh, trovato legato a una barriera della polizia a Singh con la mano sinistra e la gamba destra recise.

Singh è apparso oggi in un tribunale distrettuale ed è stato condannato a sette giorni di carcere; Le autorità hanno chiesto 14 giorni, dicendo che aveva informazioni su altri sospetti e che avrebbero dovuto recuperare le armi del delitto.

In un video clip di questo pomeriggio, il membro di Nihang ha affermato di non avere “rimpianti” per l’omicidio.

Il video mostra – prima della sua resa – strettamente circondato da altri Nihang – almeno due di loro che brandiscono ancora la spada – mentre un giornalista chiede: “Ti senti pentito?”

READ  Una misteriosa donna con amnesia viene trovata a Krk, in Croazia, confessata dalla coppia a Los Angeles

Singh sembra disinteressato a questo, allontana la domanda e scuote la testa, rispondendo con “No”.

Il corpo di Lakhber Singh, 35 anni, del distretto di Tarn Taran nel Punjab, è stato scoperto ieri mattina presto. È stato trovato legato a una barriera della polizia tagliandogli la mano sinistra e il piede destro.

Mentre si diffondeva la notizia dell’omicidio brutale e disgustoso, circolavano almeno tre video, che mostravano un folto gruppo di Nihang, in piedi intorno al suo corpo sanguinante e dolorante.

Uno dei video mostra il gruppo in piedi sopra di lui dopo che la sua mano sinistra è stata tagliata. Un altro ha mostrato loro che filmavano i suoi momenti di morte, e un terzo lo ha mostrato appeso ai suoi piedi come un pezzo di carne.

NDTV non è stato in grado di verificare in modo indipendente nessuno di questi video.

La polizia di Sonipat ha smembrato il corpo e lo ha portato all’ospedale civile

Inoltre, i rapporti che circolano da ieri mattina affermano che Lakhbir Singh è stato attaccato con l’accusa di aver violato il Guru Granth Sahib, il libro sacro dei Sikh.

È stato affermato che la famiglia Nihang ha picchiato a morte Lakbir, gli ha tagliato gli arti e lo ha legato a una barriera della polizia.

Il Samyukt Kisan Morcha, che sta guidando le proteste degli agricoltori contro le leggi del nuovo governo, ei cui membri sono tra le migliaia di campi di Sengo, ha preso inequivocabilmente le distanze dall’omicidio e da ogni collegamento con i Nihang.

Il primo ministro dell’Haryana, ML Khattar, ha tenuto un incontro ad alto livello nella sua residenza a Chandigarh per discutere dell’omicidio; Erano presenti il ​​ministro dell’Interno Anil Vij e il capo della polizia di Stato.

READ  Il ministro afghano diventato corriere in bicicletta in Germania

Dopo l’incontro, hanno detto fonti dell’ufficio del sig. Khattar, ha promesso di “agire”.

L’anno scorso, c’è stato un incidente che ha coinvolto i Nihang: la mano di un poliziotto del Punjab è stata amputata con una spada a Patiala dopo che è stato chiesto loro di mostrare “permessi di movimento” durante il blocco di Covid.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *