Sì, la Regina ha già inviato una nota di congratulazioni a Kim Jong Un

TÈ nordcoreano I media statali hanno pubblicato vittoriosamente una lettera di congratulazioni da la regina Lunedì ha spinto gli addetti ai lavori a ipotizzare che Pyongyang avesse fabbricato il memorandum di Buckingham Palace in una mossa propagandistica per rafforzare la posizione internazionale del paese canaglia.

Tuttavia, un portavoce della famiglia reale ha confermato a The Daily Beast che la regina Elisabetta II ha effettivamente inviato un messaggio allegro a Kim Jong Un in occasione del 73° anniversario della fondazione della Repubblica Popolare Democratica di Corea.

“La Corea del Nord saluta regolarmente la Regina per il suo compleanno”, ha detto al Daily Beast l’esperto coreano Aidan Foster Carter, ricercatore senior presso l’Università di Leeds in Inghilterra, “ma non ho trovato alcuna traccia di alcun messaggio da parte nostra – fino ad ora, quindi questo è intrigante.” .

La lettera, datata 7 settembre, due giorni prima della presentazione del giorno della fondazione della Corea del Nord, è stata rivelata lunedì dalla Korean Central News Agency di Pyongyang, che l’ha pubblicata integralmente tra decine di altri messaggi di leader di paesi come Algeria, Seychelles e Azerbaigian. . Il controverso re di Thailandia era un altro brav’uomo, ma i capi di altre grandi potenze occidentali si distinguevano per la loro assenza.

La regina ha evitato di rendere onori personali al dittatore coreano nonostante abbia salutato l’anniversario della fondazione della dinastia Kim.

“Mentre il popolo della Repubblica Popolare Democratica di Corea celebra la sua Giornata Nazionale, invio i miei migliori auguri per il futuro”, ha detto.

Un portavoce della famiglia ha confermato l’autenticità del messaggio a The Daily Beast, dissipando i sospetti che potrebbe essere stata una bufala elaborata. Il palazzo si limitò a dire che la lettera era stata inviata al capo dello stato, sebbene vi fosse un solo uomo a cui questa lettera potesse riferirsi. La Korean Central News Agency (KCNA) a Pyongyang ha confermato di essere stata inviata a Kim Jong Un come “capo degli affari di stato”.

READ  Due colpi di COVID sono efficaci contro la variante indiana - Autorità sanitaria inglese

“Era un messaggio inviato dal Foreign and Commonwealth Office (FCDO) a nome di Sua Maestà al popolo della Corea del Nord nel giorno della festa nazionale”, ha detto un portavoce del palazzo. Tali lettere vengono regolarmente inviate a nome della regina su consiglio della FCDO, non avrebbe redatto la lettera lei stessa.

Tuttavia, gli sforzi per minimizzare il messaggio non soddisferanno i critici che temono che il regime utilizzerà il messaggio della Regina per legittimare il suo regime autoritario. Le aspirazioni nucleari della Corea del Nord sono state nuovamente mostrate domenica con Orgoglioso dei test di successo di un nuovo missile da crociera a lungo raggio.

I leader della RPDC hanno cercato di comunicare con la regina per anni, inviando messaggi gentili alla famiglia e ai suoi compatrioti. Nel 2014, ad esempio, Kim Yong Nam, l’allora presidente onorario della Corea del Nord, ha inviato gli auguri di compleanno alla regina augurando a lei e ai suoi sudditi “salute, felicità… benessere e prosperità”.

La sensazione allora, come oggi, era che la Corea del Nord cercasse amicizia con il Regno Unito nonostante l’ostilità risalente alla guerra di Corea, quando le forze britanniche giocavano ruoli eroici sotto gli auspici del Comando delle Nazioni Unite nelle battaglie lungo la linea tra il Nord e il Sud. . .

Bruce Bennett, un esperto di Corea del Nord presso la RAND Corporation, ha affermato che il messaggio della regina potrebbe anche essere visto come propaganda filo-occidentale, volta a fare appello al popolo nordcoreano piuttosto che alla famiglia regnante.

“Credo fermamente che la Repubblica di Corea (Corea del Sud e Repubblica di Corea), gli Stati Uniti e altri alleati dovrebbero dire al popolo della Corea del Nord che non lo odiamo. Contrariamente a quanto dice loro il regime, non lo siamo i loro nemici, e speriamo davvero che possano avere una vita migliore”.

READ  Vaccini cinesi: sono state somministrate più di 1 miliardo di dosi di Covid-19

Bennett l’ha suggerito Gli Stati Uniti dovrebbero seguire l’esempio della Regina Quando si tratta di congratularsi con i nordcoreani per il loro anniversario.

“Sono sempre stato perplesso sul motivo per cui il governo degli Stati Uniti non avrebbe cercato di inviare tali messaggi”, ha detto. Mentre Kim Jong Un sembra essere “paranoico riguardo alle informazioni esterne, gli Stati Uniti e i loro alleati dovrebbero inviare regolarmente messaggi appropriati al popolo della Corea del Nord, messaggi che vanno contro la malvagia propaganda del regime”.

“Con Kim che ce l’ha Molti problemi interni in questo momento“Ha bisogno di un capro espiatorio da incolpare”, ha detto Bennett. “Quale messaggio migliore da inviare che non stiamo danneggiando la Corea del Nord: il regime lo è”.

Andrew Salmon, autore di libri innovativi sugli inglesi nella guerra di Corea, ha visto i leader dei due paesi in una relazione simbiotica. Ha detto che queste poche parole della regina erano “una lettera di un monarca ereditario (costituzionale) a un monarca ereditario (assoluto)”.

Ma il messaggio potrebbe essere più che parole, secondo Choi Jin-wook, che da decenni analizza le questioni nordcoreane con il Korea Institute for National Unification e altri.

“Indovinare!” Ha detto, osservando che gli Stati Uniti e il Regno Unito sono “in stretto contatto” e potrebbero aver collaborato alla lettera. “Un paese o una persona come la Corea del Nord è isolato e classificato come un normale sospetto che deve essere trattato bene, altrimenti potrebbe creare problemi.

Choi ha affermato che gli Stati Uniti non sono in grado di “fare nulla”, ma è interessante notare che il capo negoziatore degli Stati Uniti sulla RPDC, Sung Kim, era a Tokyo per consultarsi con gli inviati sudcoreani e giapponesi proprio mentre l’agenzia di stampa centrale coreana stava trasmettendo il messaggio. Secondo l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, l’opinione di Sung Kim era che gli Stati Uniti volessero avviare un dialogo con la Corea del Nord “a prescindere dai progressi nella denuclearizzazione”.

READ  Il principe Harry torna in California, saltando il compleanno della regina

In effetti, Sung Kim ha parlato dei negoziati nonostante la Corea del Nord si sia vantata del successo del lancio di prova di un nuovo tipo di missile da crociera durante il fine settimana. Senza fare riferimento ai test sui missili da crociera, Yonhap ha riferito che gli Stati Uniti erano “pronti a lavorare in cooperazione con la RPDC per affrontare le preoccupazioni umanitarie”.

Shim Jae-hoon, un analista di lunga data delle questioni coreane, ha avuto un’interpretazione meno benevola del segnale reale. Disse: “Pensa alla sua età (95)”. “Forse sta solo andando avanti.”

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *