Solskjaer percepisce l’ultimo minuto per completare una stagione di trionfi personali | Ully Gunnar Solskjaer

unAllenatore del Manchester United In una stagione colpita dall’epidemia, la sfida di Ole Gunnar Solskjaer è stata quella di fare qualcosa di simile a un revival. L’esperto HR, player advisor, social media abuse fighter, l’uomo incaricato di spostare la squadra dal terzo posto la scorsa stagione e la tripla delusione in semifinale: sono tutti ruoli che ha dovuto svolgere e sono stati eseguiti in modo impressionante.

Il test principale si trova tra le linee bianche. Qui, il norvegese ha portato lo United al secondo posto in Premier League e ha tracciato un percorso per la finale di stagione di mercoledì: la finale di Europa League contro il Villarreal allo stadio di Danzica, quando il club può porre fine a quattro anni di siccità. Questi risultati sono legati alla capacità del manager di combattere gli incendi durante una campagna di offerte.

Dalla pre-stagione a dicembre, il viaggio di Solskjær è stato particolarmente turbolento. August ha mostrato il suo capitano, Harry Maguire, tenuto in una prigione greca per due notti. A settembre, Gareth Southgate ha mandato a casa Mason Greenwood dopo che un adolescente e Phil Foden del Manchester City ha infranto i protocolli Covid invitando due donne in una stanza in un hotel inglese in Islanda. Ottobre è stato il “giorno peggiore” di Solskjær come allenatore quando ha insultato il Tottenham United 6-1 all’Old Trafford. Il mese si è chiuso a novembre con Edinson Cavani che ha postato su Instagram la canzone “gracias negrito” che ha imposto tre giornate di squalifica e una multa di 100.000 sterline. Poi, a dicembre, lo United è stato eliminato dalla fase a gironi della Champions League dopo non essere riuscito a ottenere il pareggio desiderato con l’RB Leipzig.

Un fattore in una saga di 10 settimane in cui il giocatore del Dortmund Jadon Sancho insegue il Borussia Dortmund, che si è concluso con un fallimento il giorno della scadenza del trasferimento estivo, e ha lanciato parole continue a Solskjaer, e la presenza dello United all’ultimo posto e la Premier League si è conclusa con i punti più vicini – deficit contro i campioni (12) dal ritiro di Alex Ferguson Prova del mix di Solskjær di gestione gentile e serenità ridotta.

Solskjær è l’esuberante grande discepolo di Ferguson. La detenzione di Maguire e la successiva condanna per aggressione aggravata, resistenza all’arresto e tentata corruzione sono state gestite dopo aver trascorso una notte a Mykonos (negato illecito e appello) in modo particolarmente fluido. Il difensore centrale dell’Inghilterra ha mantenuto la leadership, con l’allenatore che lo ha definito “il miglior essere umano di sempre”. Il bonus è stata la migliore stagione di Maguire.

Greenwood viene rimandato a casa in disgrazia? Solskjær ha mostrato la sua opinione sull’asciugacapelli di Ferguson, difendendo il suo prodigio mentre sceglieva di intimidire Southgate rivelando che aveva (quasi) implorato l’allenatore inglese di non dare all’adolescente il suo primo richiamo perché stava richiedendo una pausa dopo il breakout e la pre-stagione dello scorso anno troncamento.

Solskjaer e Paul Pogba dopo aver battuto la Roma nell’andata della semifinale di Europa League per 6-2. Il suo allenatore ha preso il posto del centrocampista francese dopo averlo istigato a partire prima di Natale. Foto: Paul Ellis / AFP / Getty Images

Quando i risultati hanno bombardato, Solskjær ha rifiutato di farsi prendere dal panico. Dopo le sconfitte nelle prime due partite casalinghe dello United – al Crystal Palace e al Tottenham – è arrivata l’uscita anticipata dalla Champions League. Questo è stato preceduto da una sconfitta contro il Basaksehir a Istanbul a causa di una finta difesa, ma l’allenatore ha preso il comando e ha portato lo United a guidare la Premier League a gennaio per la prima volta dal 2012-13 sotto Ferguson.

Solskjaer ha trattato il comportamento sconsiderato di Cavani su Instagram come una nota perfetta come una domanda su Paul Pogba ed Emad Diallo mentre alzava la bandiera palestinese alla fine dell’1-1 della scorsa settimana con il Fulham. Per quanto riguarda Cavani, un diplomatico ha suggerito di istruire giocatori di tutte le culture straniere in arrivo in campionato; In Pogba-Diallo, è stata sollevata un’idea completamente ragionevole che tutti dovrebbero essere rispettati per ogni opinione diversa.

Poi c’era il vantaggio di Solskjær di fronte al costante sniping dell’era dei social media che permetteva a tutti una piattaforma di essere offensiva (a volte) attorno a un manager etichettato come “insegnante di educazione fisica” o “mini-Ferguson”. Solskjaer non è mai entrato in questo ma sa che il rumore c’è, ma ha mantenuto il silenzio e si è concentrato sulla squadra.

Il primo spirito di questo United è stato evidente quando ha negoziato un altro potenziale campo minato con un tocco leggero. L’agente di Pogba Mino Raiola ha detto alla vigilia della finale di Champions League del gruppo a Lipsia che il centrocampista dovrebbe partire alla finestra di gennaio.

Mentre insultava Raiola (certo) – e potrebbe non essere stato nemmeno allegro per il suo giocatore – Solskjaer ha elogiato il duro lavoro di Pogba e ha rifiutato di renderlo persona non grata. La sua amministrazione ha prodotto di nuovo risultati. Nel mese in cui Raiola ha insistito perché Pogba andasse via, è stato il gol nel finale di un giocatore a Turf Moore che ha portato lo United in vantaggio e il vincitore di due partite più tardi al Fulham è stato ciò che li ha tenuti lì.

Tutto quanto sopra viene fatto alla ricerca di premi. Ora, Unai Emery è in piedi tra Solskjær vincendo un prezioso primo pezzo di titoli per lo United nella loro seconda stagione completa. Batti il ​​Villarreal e molti rifiutatori verranno messi a tacere. E lo sviluppo della squadra sarà messo su una pista veloce che il 48enne può citare quando si appella ai Glazers che questa dovrebbe essere estate quando i proprietari danno il via libera per perseguire uno dei suoi obiettivi principali, Sancho o Tottenham. Harry Kane, finché non vengono abbattuti.

Se perde la finale, Solskjaer dovrà affrontare il controllo, come al solito nella sua posizione. Ma anche se sarebbe un’amara delusione, è già uno dei più avanti della scorsa stagione. Quello che costruisce è chiaro. Quello che deve accadere dopo è chiaro.

Nel 2021-22, lo United dovrà sfidare seriamente il City (e tutti gli altri) per il loro primo campionato in nove anni. Se questa è una domanda difficile – la città, ad esempio, migliorerà sicuramente – è sciocco cancellare Solskjær. Tende a rispondere precisamente nel modo migliore quando necessario.

READ  L'amara bancarotta di Wimbledon: doveva essere per Federer?

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *