Stand News: la polizia di Hong Kong ha fatto irruzione in un’agenzia di stampa pro-democrazia e ne ha arrestati sei, Dennis Ho

Un avviso del governo mercoledì ha affermato che gli agenti hanno arrestato sei dipendenti attuali ed ex senior di una “società di media Internet” per “cospirazione per la pubblicazione di pubblicazioni sediziose”.

Nel comunicato si legge che “i detenuti sono tre uomini e tre donne, di età compresa tra i 34 ei 73 anni. Le abitazioni di ciascuno di loro sono perquisite”, senza specificare l’identità delle persone o dell’azienda.

In una dichiarazione separata, il governo ha affermato che 200 agenti della polizia di sicurezza nazionale hanno fatto irruzione in una redazione nel distretto di Kon Tong e hanno confiscato materiali di stampa.

L’Associazione dei giornalisti di Hong Kong (HKJA) ha confermato poco dopo che Stand News era la pubblicazione e ha fornito i nomi degli arrestati.

Gli arresti arrivano alla fine di un anno turbolento per la libertà di stampa in Hong Kong, che si definisce “la città globale dell’Asia” e un tempo era orgogliosa di essere il principale centro multimediale internazionale della regione.

La vivace scena mediatica della città è svanita da quando Pechino ha imposto un’ampia legge sulla sicurezza nazionale alla città nel 2020, chiudendo il quotidiano a favore della democrazia Apple Daily all’inizio di quest’anno.

L’avviso del governo di mercoledì ha fatto riferimento alle accuse derivanti dalla legge sui crimini dell’era coloniale, ma la polizia coinvolta nel caso Stand News sono agenti della sicurezza nazionale. Le autorità devono ancora rilasciare ulteriori dettagli sulle accuse.

“L’Associazione dei giornalisti di Hong Kong è profondamente preoccupata per il fatto che la polizia abbia ripetutamente arrestato membri di spicco dei media e perquisito gli uffici di organizzazioni di notizie contenenti grandi quantità di materiale di stampa entro un anno”, ha affermato il Sindacato dei giornalisti di Hong Kong in una dichiarazione mercoledì. , aggiungendo di averlo sollecitato. Il governo dovrebbe “proteggere la libertà di stampa in conformità con la Legge fondamentale”, la costituzione de facto della città dal 1997.

Il sindacato ha aggiunto che Ronson Chan Ron Singh, caporedattore ad interim di Stand News e presidente di HKJA, è stato “portato via dalla polizia”.

READ  La Nigeria sospende Twitter dopo aver cancellato il tweet del presidente: NPR

Stand News aveva pubblicato un video della polizia che arrivava a casa di Chan durante un raid mercoledì mattina. Più tardi, Chan ha detto ai media locali di Hong Kong che non era stato arrestato.

“La posta in gioco è alta”

Il Sindacato dei giornalisti di Hong Kong ha continuato a parlare in difesa della libertà di stampa, nonostante le critiche da parte dei funzionari di Hong Kong e dei media statali cinesi.

L’ultima azione della polizia è arrivata poche ore dopo che Hong Kong ha ospitato la sua cena annuale martedì, che è stata ritardata di oltre un anno a causa delle restrizioni del coronavirus.

“Sappiamo che la posta in gioco è alta, ma la libertà di stampa è stata la spina dorsale del successo di Hong Kong”, ha detto Chan in un discorso alla cena. “Hong Kong avrà sempre bisogno della verità e dei giornalisti. Non importa quanto sia difficile la strada da percorrere, l’Associazione si impegnerà per non fallire mai”.

Dennis Ho, testimonia durante un'audizione del Comitato esecutivo del Congresso sulla Cina, 17 settembre 2019.

Gli arrestati includono la pop star cantonese e l’eminente attivista per la democrazia Dennis Ho. È stata arrestata a casa sua alle 6 del mattino, il suo assistente, che ha chiesto di non essere nominato, ha confermato alla CNN Business.

In precedenza era un membro del consiglio di Stand News. La sua assistente ha detto alla CNN Business che la polizia ha trascorso più di due ore a casa della cantante e ha confiscato telefoni e computer, nonché la sua carta d’identità e il passaporto.

Altri detenuti includono Margaret Ng, ex deputata a favore della democrazia e avvocato di spicco, l’ex caporedattore di Stand News Chung Boye Quinn e il caporedattore in carica Patrick Lam, secondo HKJA.

READ  Gli srilankesi affrontano "costi non quantificabili" del disastro della nave da carico | Sri Lanka

All’ufficio di Stand News, la polizia ha raccolto circa 30 scatole di “prove”, ha detto alla CNN Business un addetto stampa della polizia sul posto.

Gli agenti di polizia fanno la guardia durante un raid nell'ufficio di Stand News a Hong Kong.
fondata dopo Dimostrazioni guidate dagli studenti ad Hong Kong Nel 2014, Stand News si è distinto durante le proteste pro-democrazia della città del 2019 con la sua copertura di ultime notizie, editoriali e articoli di opinione.
È il secondo media indipendente preso di mira dalla legge sulla sicurezza nazionale, dopo Apple Daily, che Ha chiuso a giugno Dopo che centinaia di agenti di polizia hanno fatto irruzione nel suo ufficio, arrestando dirigenti e congelando i suoi beni con l’accusa di sicurezza nazionale.

Le incursioni su Stand News arrivano il giorno dopo che il fondatore dell’Apple Daily, Jimmy Lai, imprigionato, è stato accusato di “produzione e distribuzione di pubblicazioni infiammatorie”.

Giudizio su Lay 13 mesi di carcere questo mese Agitare e partecipare alla fiaccolata annuale della città per commemorare la repressione di Piazza Tiananmen dello scorso anno. Le autorità hanno dichiarato il raduno illegale, a causa delle restrizioni del coronavirus. Lai stava già scontando una pena detentiva per altre accuse.

shock attraverso Hong Kong

Parlando alla cena annuale di HKJA martedì, Chan ha definito l’arresto di Lai e dei suoi colleghi e la successiva chiusura dell’Apple Daily uno “shock in tutta Hong Kong” che “ha avuto un enorme impatto sui giornalisti che ancora lottano in prima linea ogni giorno .”

Chan ha anche riconosciuto la crescente difficoltà che l’APP sta affrontando nel ricoprire posizioni nel suo comitato esecutivo, a causa delle preoccupazioni sulla loro sicurezza personale e sulle prospettive di carriera.

READ  Vulcano La Palma, aggiornamenti in tempo reale oggi: eruzione, allerta tsunami e ultime notizie | isole Canarie

“In effetti, la posizione di vicepresidente è ancora vacante e rimarrà fino a novembre. Ciò dimostra che molti colleghi sono dell’opinione che essere un membro del comitato esecutivo dell’HKJA possa rendere la vita molto precaria”, ha affermato Chan.

Il più grande giornale pro-democrazia di Hong Kong è stato chiuso mentre Pechino stringe la presa

In una dichiarazione di mercoledì, il Club dei corrispondenti esteri di Hong Kong si è detto “profondamente preoccupato” per gli arresti legati a Stand News.

“Queste azioni sono un altro colpo alla libertà di stampa a Hong Kong e continueranno a calmare l’ambiente mediatico della città dopo un anno difficile per i media della città”, ha affermato il quotidiano.

La legge sulla sicurezza nazionale è stata redatta a Pechino e promulgata a Hong Kong nel giugno 2020. La legge criminalizza atti di separatismo, sovversione, terrorismo e collusione con forze straniere per mettere in pericolo la sicurezza nazionale, con una pena massima dell’ergastolo per tutti e quattro.

Da quando la legge è stata promulgata, il campo democratico della città è stato praticamente eliminato, con personaggi di spicco in carcere o in esilio all’estero. Una serie di gruppi civici è stata sciolta e, più recentemente, diverse università hanno rimosso durante la notte statue che promuovono la democrazia o commemorano il massacro di Piazza Tiananmen, sollevando preoccupazioni per le libertà nei campus.

Il governo di Hong Kong ha ripetutamente negato le critiche secondo cui la legge ha soffocato le libertà, sostenendo invece di aver ristabilito l’ordine in città dopo il movimento di protesta del 2019.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *