Starliner, la capsula spaziale Boeing torna in fabbrica, ritarda il volo di prova per diversi mesi

La capsula dovrebbe essere una delle due, insieme a una capsula spazioX, permettere NASA Per trasportare di nuovo gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale dal suolo americano.

Articolo di

pubblicato

momento della lettura : 1 minuto.

La società americana ha dichiarato venerdì 13 agosto che la capsula spaziale Starliner di Boeing dovrà tornare in fabbrica per la riparazione. Il lancio di quest’ultimo verso la Stazione Spaziale Internazionale la scorsa settimana ha dovuto essere annullato a causa di problemi scoperti nel sistema di propulsione.

Questa nuova battuta d’arresto sta ritardando questo cruciale volo di prova per Boeing e NASA per almeno diversi mesi. Boeing ha dichiarato in una dichiarazione che la capsula deve essere rimossa dalla parte superiore del razzo Atlas 5 e restituita allo stabilimento del Kennedy Center in Florida (USA) per l’ispezione.

La capsula doveva essere una delle due, insieme a SpaceX, per consentire ancora una volta alla NASA di dirigere i suoi astronauti verso la Stazione Spaziale Internazionale dal suolo americano. Da quando le navette spaziali sono state chiuse nel 2011, l’agenzia spaziale ha già fatto affidamento sui razzi russi. Se SpaceX ha già inviato almeno una dozzina di astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale, compreso il francese Thomas Pesquet, Boeing dovrà comunque superare il suo primo volo di prova senza equipaggio, che dovrebbe dimostrare che la capsula è sicura.

È probabile ‘E’ presto per dirlo’ Se questo volo di prova senza equipaggio possa essere effettuato quest’anno, John Vollmer, vicepresidente e direttore del programma di aviazione commerciale di Boeing, ha dichiarato in una conferenza stampa. Questo volo di prova è stato tentato per la prima volta nel 2019, ma poi si è avvicinato al disastro, a causa di un problema software.

READ  Microsoft condivide nuovi sfondi nostalgici (+ foto)

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *