Starlink con un problema serio. Il caldo disturba l’accesso a Internet di Elon Musk

Starlink è un sistema satellitare di comunicazione costruito da SpaceX Elon Musk. Il sistema è in fase di beta testing: un numero limitato di utenti ne verifica l’efficacia. Uno di loro, Martin dell’Arizona, ha riferito su Reddit di gravi problemi con il servizio di Musk.

Guarda il video
I tweet e i miliardi di Elon Musk stanno perdendo dal mercato. Il boss di Tesla sta di nuovo giocando con il fuoco [TOPtech]

I beta test hanno mostrato un difetto nella rete Starlink. Le antenne si spengono a 50°

Martin ha ricevuto un messaggio nell’app Starlink. Il sistema lo ha informato che ha perso l’accesso a Internet perché l’antenna utilizzata per ricevere il segnale dai satelliti si stava surriscaldando. L’app ha anche mostrato un messaggio che il segnale sarebbe stato ripristinato dopo che l’antenna si era raffreddata.

Windows 11 gratis? L’aggiornamento di sistema gratuito si applicherà anche alle versioni 7 e 8.1

Il tester dall’Arizona ha chiamato il team tecnico di Starlink, che gli ha detto che le antenne si sono fermate a 122°F (50°C) e si sono riavviate quando hanno raggiunto 104°F (40°C).

Un uomo ha spruzzato un tubo sull’antenna, permettendo al dispositivo di raffreddarsi e tornare al lavoro. Dopo un po’ la temperatura è salita di nuovo e la connessione è andata persa. L’interruzione è durata sette ore.

Le antenne utilizzate per ricevere il segnale dai satelliti Starlinek sono progettate per funzionare a temperature da meno 30°C a 40°C. Il tester, che ha avuto problemi con Internet di Starlink, sta utilizzando un sistema in Arizona, al confine con la California, dove le temperature a giugno e luglio possono raggiungere più di 40 gradi Celsius.

READ  GTA 6 dovrebbe andare bene in una città che conosci bene

Elon Musk vuole metterne 12.000. satelliti in orbita

L’obiettivo della rete Starlink di Elon Musk è fornire accesso a Internet a banda larga nella più grande area possibile del mondo. Attualmente ci sono 1.635 satelliti in orbita intorno alla Terra, che forniscono Internet a molte parti del mondo. Tuttavia, Musk prevede di metterne in orbita più di 12.000. Satelliti. I primi satelliti sono stati messi in orbita nel maggio 2019.

L’accesso satellitare a Internet non è un’idea nuova, ma si differenzia dalle soluzioni precedenti posizionando il satellite molto in basso sopra la Terra, in Low Earth Orbit (LEO), a ca. 500 Quanti. Grazie a ciò, è possibile ridurre significativamente il tempo di trasmissione del segnale dal satellite al ricevitore sulla Terra e viceversa, migliorare i parametri di collegamento (più di 100 Mbps) e anche ridurre il ritardo.

Il WhatsAppMolte persone usano ancora WhatsApp nonostante un maggiore controllo dei dati

You May Also Like

About the Author: Dario Calabresi

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *