Steve Wozniak ha attaccato per “aver rubato” l’idea della sua scuola

A volte il successo significa avere a che fare con critici particolarmente motivati. Questo è ciò che sta accadendo ora a Steve Wozniak, il creatore di Apple insieme a Steve Jobs e Ronald Wayne nel 1976. Tutto è iniziato quando lo sviluppatore ha iniziato a pensare al suo nuovo progetto, Woz U. Si tratta di una “scuola di programmazione, molto simile a quello che può offrire. “Le Wagon o Wild Code School in Francia, per esempio.

L’azienda è stata lanciata nel 2017 e si sarebbe potuto immaginare in collaborazione con Ralph Riley, professore presso l’Università di Hartford nel Connecticut, a partire dal 2011. I due partner avevano successivamente concordato di sviluppare l’idea insieme, e questo sembra aver stato dimostrato dall’acquisizione di handshake tramite telecamera CCTV. Dopodiché, Wozniak avrebbe potuto smettere di contattare l’insegnante prima di continuare da solo.

È in gioco un milione di dollari

Secondo il denunciante, Wozniak sarebbe arrivato al punto di firmare un documento a suo nome accettando di nominarne uno nuovo. Wose School of Technology. Le email private, che restano da studiare durante il processo che inizierà a giugno, saranno provocate da A. Wose Institute of Technology, Che non sarà neanche preservato alla fine. Si dice che le lettere siano state scambiate nel settembre 2010.

In questo momento, è impossibile separare la verità dalla falsità qui, e solo la corte avrà l’ultima parola. Tuttavia, è sufficiente considerare la quantità di danni che Riley cerca per capire le sue motivazioni. È già un milione di dollari, che è una grossa somma che l’imputato possiede chiaramente se consideriamo il valore delle sue azioni in Apple.

READ  Xiaomi Mi Band 6 perde qualche euro di prezzo grazie a questa promozione

Presto finirà Troll brevettati ?

Se i fatti sono corretti, non sarebbe la prima volta che potenziali colleghi finiscono in una disputa mentre costruiscono un’azienda. Probabilmente l’esempio più famoso di Silicon Valley è quello dei fratelli Winklevoss contro Mark Zuckerberg, quando quest’ultimo alla fine li ha abbandonati per Facebook. Un caso multimilionario ha seguito, ancora una volta, i gemelli che hanno affermato di aver subito un torto. Ma niente panico: la maggior parte delle volte le discussioni finiscono bene.

Quando l’entusiasmo va un po ‘troppo oltre, invece, ne parliamo Troll brevettato. In questo caso, vediamo anche l’esistenza di aziende specializzate in questo settore, come VirnetX. Ma presto potrebbe arrivare una nuova legge per cambiare le cose al fine di rendere il mercato più equo, vietando queste pratiche.

i-nfo.fr – l’app ufficiale iPhon.fr

Nominale: Keleops AG

You May Also Like

About the Author: Dario Calabresi

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *