Strategia su più fronti: Toyota investe miliardi in veicoli elettrici

Segui una strategia su più fronti
Toyota investe miliardi in auto elettriche

Toyota Motor Corporation prevede di espandere i propri investimenti nella mobilità elettrica fino a un totale di 31 miliardi di euro entro il 2030. Inoltre, verranno immessi sul mercato 30 nuovi modelli con motori elettrici. I giapponesi non sono ancora in grado di raggiungere i loro concorrenti più importanti.

La casa automobilistica giapponese Toyota vuole mettersi al passo con le auto elettriche e ha a disposizione otto trilioni di yen (62 miliardi di euro). Secondo la più grande casa automobilistica del mondo, quattro trilioni di yen andranno a costruire un lotto di 30 diverse auto a batteria. Finora Toyota ha voluto offrire solo 15 modelli elettrici entro il 2025.

Toyota 16, 15

Si prevede che entro il 2030 verranno venduti 3,5 milioni di veicoli elettrici all’anno, ovvero circa un terzo delle vendite globali totali. Tuttavia, Toyota è in ritardo rispetto ai suoi importanti concorrenti: Volkswagen, la casa automobilistica numero uno in Europa, mira a raggiungere la metà delle sue vendite globali di auto a batteria entro il 2030. Il CEO di Toyota Akio Toyoda ha sottolineato che la sua azienda sta ancora perseguendo una multi-strategia. per ridurre l’anidride carbonica, che comprende anche auto ibride e veicoli alimentati a idrogeno.

“Vogliamo dare a tutti una scelta, e invece di concentrarci su una cosa o sull’altra, aspetteremo ancora un po’ per vedere dove sta andando il mercato”, ha detto Toyoda. Toyota ha recentemente rifiutato di unirsi all’impegno di General Motors, Ford e altre case automobilistiche di eliminare gradualmente le auto a combustibili fossili entro il 2040. A quel punto, il mondo non sarebbe stato pronto a passare a automobili più ecologiche, si è sostenuto per giustificarlo.

Oltre alle auto elettroniche, Toyota sta sviluppando anche motori alimentati a idrogeno. Toyoda ha affermato che la tecnologia potrebbe aiutare a salvare alcuni dei 5,5 milioni di posti di lavoro nell’industria automobilistica giapponese. Le aziende automobilistiche possono sostenere le catene di approvvigionamento che altrimenti scomparirebbero con un passaggio completo ai veicoli elettrici.

READ  Non cercare: Adam McKay rivoluziona "Non cercare Netflix" e i critici non smettono di parlare | Film e programmi TV

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *