Taekwondo. Carol Roback – chi è? Grandi lotte di talento per i giochi

  • Karol Robak è diventato il primo giocatore polacco a diventare campione europeo di Taekwondo. In precedenza, Alexandra Kualjuk ha presentato quest’arte tra le donne
  • Il 23enne è un giocatore di Taekwondsista di grande talento. Dieci anni fa vinceva medaglie per la Polonia. Se non fosse stato per i suoi numerosi problemi di infortunio, il suo curriculum sportivo sarebbe stato probabilmente molto più ricco
  • Robak, nonostante sia l’unico campione europeo polacco della storia, non è affatto sicuro che andrà alle Olimpiadi di Tokyo. Tutto a causa di disturbi nella relazione, nonché di un cambiamento nella classe di peso
  • “Non posso fare a meno se non ne ho la possibilità. Alla fine, comunque, mi guardo sempre allo specchio e rispondo alla domanda se ho fatto tutto quello che potevo. E l’ho fatto. Sono arrivato all’Europeo. Ho vinto. quello che potevo “- ha detto Robak in un’intervista a Onet Sport
  • Altri di questi testi possono essere trovati sulla homepage di Onet.pl

Per anni Robak è stata considerata una grande speranza per lo sport polacco. Quando aveva 17 anni, è diventato medaglia di bronzo ai Campionati Europei nella categoria di peso fino a 68 kg, e poi ha fatto scalpore ai Giochi Europei di Baku. Lì si è esibito grazie a “Wild Card” e ha vinto una medaglia d’argento. Già nel primo incontro, Türk Servet Tazigula 20: 9 è stato schiacciato, ma questo atleta è stato campione olimpico di Londra e due volte campione mondiale ed europeo.

In precedenza, Roback ha vinto le medaglie del paese nei gruppi di età più giovane. Il primo è stato nel 2011 a Tbilisi, quando è diventato il vicecampione dei cadetti europei. Nel 2016, non ancora 19enne, ha giocato ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. Ha detto onestamente che sarebbe andato lì per combattere per una medaglia. Finì al nono posto.

Dopo le Olimpiadi in Brasile, sono iniziati grossi problemi con gli infortuni di Roback. Il giovane atleta ha subito diversi interventi chirurgici. Hanno ostacolato lo sviluppo della sua carriera. Negli ultimi cinque anni, Robak ha subito quattro interventi chirurgici e diversi altri infortuni.

READ  Wirtualna Polska - tutto è importante

Ho avuto, tra le altre cose, una ricostruzione del legamento crociato del ginocchio. Ha subito un intervento chirurgico al ginocchio. Ho avuto un braccio rotto e l’ho stretto due volte. Ci sono stati anche molti altri infortuni. Sono successe molte cose – ammette.

Nonostante questi infortuni, era in ottima forma. Nel 2018 ha vinto la medaglia di bronzo agli Europei e un anno dopo è diventato il quinto giocatore ai Campionati del Mondo.

Come se non ci fossero abbastanza problemi di salute, ci furono anche scontri con l’Associazione Olimpica Polacca di Taekwondo. Nell’agosto 2019, Roback non era d’accordo con gli allenatori e il piano di formazione proposto dal sindacato. Voleva allenarsi individualmente al di fuori del cast. Tuttavia, è stato sospeso dall’attività per un anno. Di conseguenza, sebbene fosse il contendente numero uno nella classifica nazionale nella categoria fino a 68 kg, non è stato preso affatto in considerazione nel determinare la composizione della squadra per le qualificazioni olimpiche. Poi scoppiò una pandemia e la situazione cambiò. Il worm non vuole tornare su questi eventi ora, perché crede che tutto sia stato chiarito. Si concentra su ciò che ha di fronte perché crede ancora in un inizio olimpico.

A Sofia, Robak ha gareggiato in una nuova classe. In precedenza, pesava fino a 68 kg. Ora è apparso nella categoria 74 kg e alla fine inizierà a pesare fino a 80 kg.

Quest’anno, per la prima volta, si è esibita ai Mondiali in una categoria di peso fino a 80 kg. Di conseguenza, non sono stato classificato e ho trovato immediatamente potenti avversari. I tornei si sono conclusi molto rapidamente per me. Ecco perché non sono stato convocato nella squadra nazionale europea in questa classe di peso. Quindi mi sono stati offerti spettacoli che pesavano fino a 74 kg. Roback ha detto che ho perso 7,5 kg in tre settimane e mezzo.

READ  DevilPage.pl - Manchester United - Come utilizzerà Nemanja Mattei le sue vacanze?

Robak ha iniziato la sua partecipazione al campionato europeo sconfiggendo l’italiano Samuel Paliva. Negli ottavi di finale ha sconfitto Farzad Zolgadri, testa di serie numero 4, proveniente dall’Iran ma che rappresenta la Bulgaria. Nei quarti di finale ha affrontato il tedesco Eduard Drollau. La semifinale è una battaglia con il torneo “One”, lo spagnolo Daniel Quesada, medaglia di bronzo ai Mondiali.

“Ho spezzato la maledizione degli spagnoli perché ho perso davanti a loro così spesso”, ha detto Roback.

Nella lotta per l’oro, il nostro giocatore bosniaco Niedzad Husic è stato sconfitto.

– Sono soddisfatto perché tutto è andato alla perfezione e anche la figura c’era. Sembrava buono: il nostro campione europeo era felice, che attende con impazienza l’annuncio della squadra nazionale polacca sul torneo di qualificazione per i Giochi Olimpici di Tokyo. Ciò avverrà anche a Sofia il 7-9 maggio.

Può quindi succedere che il nostro campione europeo non sia a Tokyo.

– Ho vinto la medaglia d’oro nella categoria inferiore e abbiamo anche un buon giocatore nella categoria superiore. Tuttavia, manca ancora un mese per il torneo di qualificazione. Durante questo periodo, puoi fare bene. Roback ha detto che ora tutto è nelle mani degli attivisti.

Nel 2019, Roback ha combattuto per la qualificazione olimpica in una classe di peso fino a 68 kg. Ma poi è arrivata l’epidemia e il mondo si è fermato.

Non riesco più a sopportare il peso. È stato un grosso problema per me, quindi ho deciso di passare a un’altra classe olimpica: 80 kg. Ci sto combattendo dall’ottobre dello scorso anno – ha spiegato.

I finalisti saranno promossi alle Olimpiadi in ogni peso.

Qualche tempo fa, la salute del verme era felicemente buona.

– Potrebbe essere perché la categoria è stata modificata in una categoria superiore. Adesso non stanco più di tanto il mio corpo. Tuttavia, devo ammettere che sono ancora fisicamente a corto di giocatori di questo peso. Molti di loro perdono peso da 85-87 kg e pesano circa 80 kg. A quel peso devi scavare un po ‘con il ritmo elevato per combattere – ammettilo.

READ  Risultati in tempo reale e ultimi aggiornamenti da Riverside, Durham

L’AZS Pozna non nasconde che il suo obiettivo è una medaglia olimpica. Ne parla ad alta voce da diversi anni. Ammette che tutta la sua vita ruota intorno al taekwondo.

A volte impazzisco a pensarci continuamente, quindi lavoro con uno psicologo per liberare un po ‘la testa. Dopo l’allenamento, provo altre cose. Principalmente è leggere libri e guardare film. Devi essere duro perché il meglio è vincere. Ha detto che vincere una medaglia olimpica mi avrebbe reso soddisfatto.

Robak tiene conto che, dopotutto, potrebbe non andare alle qualificazioni e nel frattempo salterà la sua partenza alle Olimpiadi. È anche ben consapevole che perdere peso è un processo che dovrebbe richiedere del tempo.

– Non posso aiutarlo se non ne ho la possibilità. Alla fine, comunque, mi guardo sempre allo specchio e mi chiedo se ho fatto tutto quello che potevo. E l’ho fatto. Vieni agli Europei. Hai vinto quello che potevi. Se fallisco? Cosa affrontare. Questo è l’aspetto dello sport. Tre anni dopo, le prossime Olimpiadi e, in arrivo, i Giochi europei di Cracovia. Nel nostro paese le qualificazioni olimpiche sono molto difficili. O sei al meglio da quattro anni o sei molto fortunato. A volte un torneo decide se andare o meno ai giochi. Roback ha detto: Puoi essere un campione dell’Europa e del mondo, e non andare alla festa che dura quattro anni.

Ha iniziato la sua avventura nel Taekwondo 17 anni fa nel dipartimento di Taekwondo di Tarnowo Podgórne. Lui stesso viene dal villaggio di Jura. Successivamente si è trasferito all’AZS Pozna.

Come è nata l’idea del taekwondo? – Ho sempre voluto combattere, ho guardato film di arti marziali e mi ha conquistato.

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *