Tesla: La grande star sta scommettendo su mezzo miliardo di dollari quando l’aereo precipita

Michael Berry ha scommesso con successo sullo scoppio della bolla immobiliare contro la resistenza dei suoi investitori. La storia è stata trasformata in un film: in “The Big Short” Burry, interpreta il premio Oscar Christian Bale. Ora il forte investitore dipende totalmente dal crollo del prezzo delle azioni di Tesla.

Secondo i registri della US Securities and Exchange Commission, Burry deteneva Tesla in possesso di circa 800.100 azioni alla fine del primo trimestre. All’epoca equivaleva a una puntata breve di 534 milioni di dollari.

In un tweet cancellato da allora, Puri ha rivelato perché era scettico nei confronti di Tesla: la dipendenza dell’azienda dalle misure normative.

Gli scettici di Tesla criticano, tra le altre cose, che l’azienda deve i suoi profitti principalmente per la vendita dei certificati di CO2.

Tesla è inizialmente diminuita in modo significativo nel commercio statunitense oggi, ma alla fine è riuscita a limitare le perdite a circa il 2%.

Con Steve Eisman, un altro eroe di The Big Short ha scommesso sul percorso di Tesla in passato. Ma senza successo. Eastman è stato infine costretto a chiudere la sua posizione. Poco più di un anno fa, Eastman ha detto: “Tutti hanno una soglia del dolore”. Quindi le azioni di Tesla sono aumentate del centinaia di percento.

Michael Berry è stato recentemente all’epicentro della scena finanziaria con la sua posizione in GameStop. A volte possedeva più del cinque percento di GameStop e quindi ha ispirato l’hype di Reddit alcuni mesi fa. Lo stesso Bure era esaurito prima che iniziasse il Crazy Walk.

Secondo Barry, il mercato è attualmente sul filo del coltello di fronte alla massiccia speculazione sul credito. Il fallimento di Archgeos, che poche settimane fa ha causato il crollo di molti corsi di tecnologia (Cina), sarebbe stato solo l’inizio. Anche a Tesla stessa, non tutto è andato bene ultimamente. Tuttavia, l’azionista rimane sostanzialmente fiducioso nel mercato azionario, poiché nella valutazione si possono distinguere solo sforamenti isolati. Anche in tali situazioni, gli investitori esperti dovrebbero assumersi solo il rischio di vendite allo scoperto. Le correzioni per azioni altamente ambiziose come Tesla sono fondamentalmente salutari e possono anche essere opportunità di ingresso per investitori attenti al rischio. Esempio: dall’ultima raccomandazione di SHAREHOLDER alla fine di settembre 2020, Tesla rimane positiva al 100% nonostante le correzioni in corso.

READ  La Cina impone una multa record ad Alibaba

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *