TF1 acquisisce “French Affair” di Gregory: lunedì l’episodio 1

16 ottobre 1984. Gregory Felmen, 4 anni, rapito dalla casa di famiglia, trovato morto, ammanettato e legato, nel fiume Fuji a Colonia. Un crimine presumibilmente commesso da Crow, non è stato ancora risolto. In questo dramma, che è stato stampato nella fiction collettiva, si apre “A French Affair” (6 x 52 min), che è stato presentato fuori concorso ieri al festival fantasy di La Rochelle prima della messa in onda, dal 20 settembre, su TF1.

Una volta che la serie non sarà familiare, non apparirà su Salto, sulla piattaforma TF1 e M6 e su France Télévisions, ma poco dopo su Starzplay in Francia e in altri paesi europei, in collaborazione con il servizio statunitense. Altamente documentato, descrive, fino alla scena mutevole del caso a Digione nel 1987, il calvario dei genitori di Gregory e Christine (Blandin-Bellavoir) e Jean-Marie (Guillaume Joix), con l’aiuto del loro avvocato (Gerard Jugnot ), un gruppo di giornalisti assetati di scoop come i giornalisti di RTL, Jean Michel Besina (Michael Youn), Paris Match e Jean Kerr (Michel Voilerms), sono affiancati dalla fantasiosa e filantropica reporter di France Inter, Jeanne Lombardi (Lawrence Arne ).

E, naturalmente, gli errori delle indagini sono passati dalla gendarmeria Etienne Sesmat (Guillaume de Tonquidec) al commissario Jacques Corazzi (Thierry Godard), per conto del giudice Jean-Michel Lambert (Laurent Stocker), che condanna ingiustamente la madre. per il ragazzino. Questa prima parte apre una serie di antologie, ogni stagione delle quali sarà dedicata a un corrispondente grande evento. “Sconvolgimento sociale” dopo che sei cambiato “I rapporti tra i francesi, il loro modo di vedere la giustizia e di consumare l’informazione”, spiega il co-fondatore Jeremy Joyce (“Sons of Philadelphia”).
Il concetto ha allettato TF1 “molto tempo fa” Il successo della serie di documentari Netflix dedicati all’affare Grégory nel 2019, conferma il coproduttore Aimée Buidine.

READ  Drake Bell si dichiara colpevole di crimini contro un minore - El Financiero

Evita di litigare e stalking

I canali – e i loro telespettatori – amano adattare realtà diverse, rischiando di creare polemiche e di essere tassati “picco”, come TF1 di recente dopo un film per la TV su Michel Fourniret. Ma se l’affare Grégory ha affascinato per decenni, è tornato in prima pagina dopo molti colpi di scena nel 2017 e non ha più ispirato l’immaginazione dalla miniserie. “Il caso di due film”acclamato dalla critica nel 2006.

Ispirandosi al libro del giornalista Lawrence LaCour, le sue due emittenti, France 3 e Artie, hanno ottenuto una condanna per diffamazione nei confronti di Bernard Laroche, all’epoca sospettato dell’omicidio di Gregory e poi assassinato dal padre del bambino, suo cugino. Per evitare una situazione del genere, la squadra”affare francese Ha chiesto all’avvocato di rileggere gli scenari e Guarda il montaggio fino alla fine.Secondo Amy Bowden.

Pregiudizio? Ragazzo “Non cercare di dire chi è il colpevole.” E aggiunge il produttore quando la giustizia non giudica, contando sull'”abbondanza di risorse” a disposizione. Per motivi di imparzialità, nessuno dei personaggi è stato consultato, compresa la coppia Vélimin, che è stata recentemente trasferita a Paris Match attraverso la voce del loro avvocato Marie Christine Chastant Moran, che non ha escluso “reazione”.

“Capisco perfettamente che le persone che hanno sofferto” Il “Il peggior dramma che potrebbe accadere” La paura della serie, Jeremy Guise riconosce, smentisce se stesso “Per rilanciare la polemica che alla fine non si è fermata”. “Apprezziamo la loro resilienza, umanità e amore” mentre cerchiamo “di avere empatia e umanità con ciascuno dei personaggi principali”. Il progetto della serie non lo è “Fare vergognare una sezione della giustizia o dei giornalisti”, Conferma.

READ  Chiquis Rivera vuole toccare i cuori e aiutare gli altri in "The Best of You" all'Universo

“Se i francesi non fossero stati entusiasti di questo problema, il suo trattamento sarebbe stato diverso”, conferma lo sceneggiatore, che intende dimostrare la responsabilità collettiva che c’è dietro “Disattiva questa indagine e questo metodo.” che ha visto le sue vittime A poco a poco le loro vite scivolarono via da loro.

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *