Tour de Burgos – Planckaert Tappa 1, Bardet 5, Bernal. Autunno

Al termine di una gara segnata da limiti e grandi cadute, Edward Blankart Questo martedì ha vinto la vettaAltezza del castello La prima fase di Torre di Burgos. Allenamento belga Alpecin Fenice straripato Gonzalo Serrano (Team Movistar) nelle yard finali del bump finale, conquistando così la prima vittoria della sua carriera. Sono arrivato in due secondi Plankart e Cyranoe Vincenzo Albanese (EOLO-Cometa) et al Santiago Buitrago (Bahrain Victorious) si è classificato rispettivamente terzo e quarto.

Video – Egan Bernal cade nella prima tappa del Tour de Burgos

Roman Bardet fa una buona impressione, Egan Bernal ha avuto una brutta giornata

Il frangente alla fine e l’autore dell’accelerazione che ha sfondato il gruppo da sotto il sobbalzo finale, Bardet Romano (Team DSM) è arrivato quinto, a 3 secondi dal vincitore della giornata. Il clou di questa prima tappa è la caduta nel gruppo a venti chilometri dalla fine. E così decine di concorrenti si sono ritrovati a terra, anche da allora Egan Bernale Daniel Martineze Adam Yates e Carlos Rodriguez (INEOS Grenadiers), pureAlessandro Vlasov (Astana-Premier Tech) ha partecipato. Tutti questi corridori sono usciti come meglio potevano, ma hanno terminato lontano dal gruppo – in 9 minuti – e sono già fuori dalla lotta per la classifica generale.

Sei secondi classificati…poi ostacoli!

Questa prima fase è caratterizzata innanzitutto dalla separazione di sei passeggeri: Foto di Mario Aparicio (Burgos – Bahrein), Sergio Garcia e Dina Marton (Cometa EOLO), Juan Bo (Euskaltel-Euskadi), Sergio Martin (Caja Rural-Seguros RGA) e altri Maestro Floriano (Team TotalEnergies). Tra circa 7 minuti, questi sei ragazzi apriranno la strada per diversi chilometri, prima che qualcosa sconvolga completamente la gara: il vento!

READ  Hallescher FC - Eintracht Braunschweig: Braunschweig si qualifica - Terza Lega

Quest’ultimo provoca già cerchi all’interno del gruppo a poco meno di 90 chilometri dall’arrivo, che oggi non fa lavori di fuga, ed è stato finalmente ripreso a 65 chilometri dal traguardo da un plotone di una quarantina di corridori, tra cui Egan Bernal e Daniel Martinez (INEOS Granatieri), Mikel Landa (Muntasir Bahrein), Bardet Romano (Squadra DSM), Gonzalo Serrano (Squadra Movistar) o addirittura Lilian come gratis e Michael Sherrill (Squadra AG2R Citroën).

Pavel Sivakov, Daniel Os, Matthew Trentin … Un gruppo di dieci concorrenti che si liberano

E questo gruppo si dividerà ancora in due gruppi a pochi chilometri di distanza l’uno dall’altro, tanto che troviamo dieci passeggeri davanti, in questo caso Jhonatan Narvaez e Pavel Sivakov (INEOS Granatieri), Johann Jacobs (Squadra Movistar), Daniel Os (Bora Hensgrohe), Alexis Brunel (Groupama-FDJ), Settembre Vanmark e Mads Würz Schmidt (lo stato emergente di Israele), Matteo Trentin (Team Emirati-Emirati), Tobias Beyer (Alpecin-Fenix) e altri Sergio Garcia (EOLO- cometa).

Dietro questi dieci uomini, che hanno 45 secondi di anticipo a 35 chilometri dal traguardo, avviene un rimontaggio all’interno del plotone, che recupera un numero molto elevato di unità. Dopo alcuni istanti, il gruppo principale perde un oggetto di persona Settembre Vanmark, che è fisicamente fratturato e deve lasciare i suoi compagni in fuga. Nei chilometri successivi il distacco tra i primi nove corridori e il gruppo sale a 1’20”, davanti alle squadre Bahrain vittorioso e EF Education-NIPPO Non decidere di iniziare a rotolare.

Egan Bernal, Adam Yates, Daniel Martinez e Alexander Vlasov stanno andando in spiaggia!

Questo cambiamento di fisionomia all’interno del gruppo ha un effetto diretto sulla progressione delle divisioni, che scendono a 40 secondi a 20 chilometri dalla fine. Poi una grossa caduta interferisce all’interno del gruppo, e questo viene scaraventato a terra con quattro passeggeri della squadra Ineos Granatieri, No Egan Bernale Daniel Martinez e Adam Yates, ma anche Alessandro Vlasov (Astana Premier Tech)!

READ  Non basta il bel gol di Messi! L'Argentina ha pareggiato con Peca Nona del Cile

Durante la prima salita dell’Alto del Castillo (1,1 km al 6,1%) e in cima alla fine sarà giudicato qualche chilometro in più, Daniel Os e Sergio Garcia Dietro di loro c’erano i loro compagni rinnegati, perdendo così ogni possibilità di vittoria in questa prima fase. anche nei guai, Alexis Brunel Dà tutto se stesso e può perdere solo poche lunghezze contro i suoi rivali, permettendogli di tornare una volta effettuato il cambio.

I Separatisti, gli attacchi di Bardet, ripresero un grande duello tra Blankart e Cyrano!

Questa accelerazione dei primi dell’Alto de Castillo ha permesso loro di mantenere il vantaggio sul gruppo, quest’ultimo ancora 30 secondi dietro con 9 punti. restare, Egan Bernale Adam Yates e Daniel Martinez Lei invece è molto più lontana e quindi non avrà alcun ruolo nella valutazione complessiva di Torre Burghash 2021. Gli ultimi chilometri sono riassunti in un duello tra i sette illustri cavalieri e il gruppo, un duello che alla fine si volge a favore del gruppo, che raggiunge l’ultimo dei fuggitivi – Brunel e bayer A meno di 4 km dal traguardo.

Ai piedi dell’ultima salita, Bardet Romano Imposta una grande accelerazione, seguito in particolare dal pilota francese Gonzalo Serrano (Team Movistar) e Edward Blankart (Albicina-Fenice). Testa a testa, questi ultimi due piloti sono in lizza per la vittoria, che alla fine torna a questo Edward Blankart Dopo un difficile duello con lo spagnolo. Bardet Romano Nel frattempo, è al quinto posto nella fase.

READ  Reyes ha battuto i Mariners 4-3 per evitare di spazzare via la serie della stagione

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *