Troppo consumo guida la crescita

Un’economia internazionale sana e l’impulso della riforma fiscale modelleranno gli anni dal 2022 al 2026. Wifo prevede una crescita economica annuale del 2,6%. Tra il 2010 e il 2019, il tasso di crescita annuo è stato dell’1,5%.

“Circa un quarto di punto percentuale di crescita dal 2022 al 2026 deriva dalla riforma fiscale. Nello specifico, si tratta di circa lo 0,2 percento all’anno”, ha affermato Joseph Baumgartner, un esperto di Wifo. In media, si prevede che il PIL aumenterà del 4,4% quest’anno e del 5% l’anno prossimo. Successivamente, è probabile che la crescita si stabilizzi al 2,4 e al 2,3% nel 2023 e nel 2024 e all’1,8% nel 2025 e nel 2026.

L’economia sarà rafforzata nei prossimi anni dal premio agli investimenti del governo e dagli sgravi fiscali, nonché dalla riforma fiscale dal 2022 al 2024, che sosterrà principalmente la domanda interna privata, ovvero consumi e investimenti.

La riforma fiscale aumenta anche il tasso di risparmio, ha affermato Baumgartner, perché i percettori ad alto reddito beneficiano soprattutto dell’esenzione. Nel 2022 la riforma fiscale dovrebbe ridurre di 2,8 miliardi di euro l’onere per le famiglie. Wifo vede un aumento dell’esenzione dalla riforma fiscale di sette miliardi di euro entro il 2026.

“Quando è completamente ampliato, il 15 percento del beneficio va al terzo inferiore del reddito familiare, il 36 percento alla metà e il 49 percento alla parte superiore”, riferisce Wifo. Inoltre, le famiglie hanno un “cuscino salva corona” stimato in 25 miliardi di euro, che aumenterà anche la spesa dei consumatori, secondo Wifo.

I ricercatori Wifo prevedono che l’inflazione salirà al 3,1% l’anno prossimo. Ma negli anni successivi dovrebbe scendere al 2,1%. Il Wifo prevede che il deficit di bilancio scenda dal 6,3% del PIL quest’anno al 2,4% nel 2022.

READ  BMF fa chiarezza: "Buone notizie per gli investitori": un risarcimento più rigoroso per le perdite non si applica a warrant e knockout

You May Also Like

About the Author: Jemma Romani

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *