Una coppia indiana galleggia alla festa di nozze in una pentola lungo le strade allagate | India

Una coppia indiana è arrivata per il loro matrimonio in uno stile straordinario dopo aver attraversato le strade della loro città natale allagate da una pentola dopo che le piogge torrenziali hanno lasciato il caos nello stato meridionale del Kerala.

I filmati circolati sui social media hanno mostrato gli sposi intrappolati all’interno di una ciotola di alluminio mentre due uomini e un fotografo remavano la coppia in una strada allagata.

L’agenzia di stampa locale PTI ha riferito che la coppia ha preso in prestito l’erba da un tempio locale, aggiungendo che era “l’unica opzione” disponibile con breve preavviso.

Imperterriti dalle inondazioni e dalle frane causate dalle piogge torrenziali che hanno ucciso almeno 27 persone in tutto lo stato, la coppia non era pronta a rimandare il loro grande giorno.

Le riprese successive hanno mostrato la sposa e lo sposo arrivare sani e salvi in ​​un piccolo tempio parzialmente allagato a Thalavadi dove si sono scambiati le corone, una tradizione in molte cerimonie nuziali indù.

“Si è trasformato in un matrimonio che non avremmo mai potuto immaginare”, ha detto la sposa a un canale di notizie locale. asiatico.

La coppia era determinata a portare avanti la cerimonia nonostante il tempo inclemente.

L’AFP ha riferito che si può sentire un uomo dire sullo sfondo di uno dei video: “Avrebbe dovuto essere prenotata una barca invece di un’auto…”.

READ  Gli ambientalisti dicono che i laghi argentini stanno diventando rosa, ma le prospettive non sono così rosee

Secondo i media locali, marito e moglie Akash e Aishwarya sono entrambi operatori sanitari in un ospedale di Chinganur.

Le forti piogge hanno causato gravi inondazioni e frane mortali in tutto lo stato negli ultimi quattro giorni. Fiumi strariparono, ponti e strade furono spazzate via, in alcuni casi intere città e villaggi furono abbattuti.

Le immagini della zona mostrano auto e autobus sommersi dalle acque alluvionali, mentre diverse case sono state spazzate via da fango e detriti.

I soccorritori hanno cercato i sopravvissuti lunedì mentre l’esercito, la marina e l’aeronautica hanno assistito alle operazioni di soccorso e salvataggio.

Sheba George, un alto funzionario del distretto di Edki, ha detto ai media locali che dozzine di famiglie sono state evacuate dalle loro case prima dell’apertura della diga.

Il governo dello stato ha affermato di aver evacuato migliaia di persone e allestito più di 100 campi di soccorso.

Il governo statale ha detto lunedì che la regione dovrebbe colpire l’area con forti piogge, compresi acquazzoni isolati, nei prossimi due o tre giorni dal 20 ottobre. Nel 2018, le inondazioni hanno ucciso quasi 500 persone nelle peggiori inondazioni che hanno colpito lo stato in quasi un secolo.

Con Agence France-Presse e Reuters

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *