Uno shock burrascoso, ma un successo prezioso per il Manchester City all’Arsenal

Il Manchester City, allenato per un’ora dall’Arsenal, ha messo a segno una vittoria afosa all’Arsenal Stadium (1-2), sabato durante la ventunesima giornata del campionato inglese, permettendogli di portarsi in vetta alla classifica.

Gli uomini di Pep Guardiola hanno 11 punti di vantaggio sul Chelsea, che domenica ospita il Liverpool (terzo di 12 punti e un’altra partita), nello shock della giornata. Il boss dei Reds Jurgen Klopp verrà tolto dalla panchina a causa di un “sospetto positivo al test” di Covid-19. Anche il suo omologo dell’Arsenal, Mikel Arteta, era assente dall’Emirates Stadium sabato a causa dell’infezione da virus Covid.

I suoi giocatori hanno presentato una delle loro serie di maggior successo dall’inizio della stagione prima della fine del primo tempo e hanno tenuto il decimo posto contro l’11 per più di mezz’ora dopo che Gabriel (59) è stato espulso per seconda ammonizione, prima di perdere a un gol da. Rodri ai supplementari (93).

Rimangono quarti in classifica, ma sono minacciati da West Ham, Manchester United e Tottenham. Gli Hammers e il Tottenham si trasferiranno nel pomeriggio rispettivamente ai promotori del Crystal Palace (18:30) e Watford (16:00).

I Gunners a volte hanno fatto venire le vertigini ai giocatori di Guardiola, giocano in alto nonostante un possesso notevolmente inferiore e sono ripetutamente riusciti a compromettere l’equilibrio del City attraverso rapide combo triangolari, post-risposta e aggressività.

Dall’inizio di dicembre, il giovane Gabriel Martinelli (20) ha tormentato duramente la squadra di Joao Cancelo, che è in erba da meno di due giorni dopo aver subito una violenta rapina e un colpo al volto.

READ  Supercoppa Europea: Tuchel - Emery, in ricordo del 'buon' PSG

Il brasiliano ha partecipato alla maggior parte degli eventi dell’Arsenal. Fu la fonte della prima eccitazione, con Lacazette, poi Odegaard, che costrinse Ederson alla serietà (X). Sempre dalla sua parte il gol di Saka arriva con un rasoterra, su passaggio di Tierney (31, 1-0). Martinelli ha sbagliato due volte il KO prima dell’intervallo, in un tiro a pochi centimetri dall’illuminatore (39), poi in uno straripamento in area ancora una volta mettendo in difficoltà Cancelo (43).

L’Arsenal ha attaccato il secondo tempo con un tono simile, ma il destino ha visto il City tornare in partita. L’arbitro Stuart Atwell ha assegnato un calcio di rigore, alterato da Riyad Mahrez (57, 1-1), dopo aver utilizzato l’assistenza video (VAR), per un leggero tiro dalla maglia di Xhaka su Bernardo Silva.

I Gunners hanno quasi riguadagnato il vantaggio in seguito, a causa di una faida tra Ruben Dias ed Ederson, e un’interferenza sulla sua linea da parte di Aké. Forse è stato il punto di svolta della partita, soprattutto perché il difensore dell’Arsenal Gabriel è stato espulso nel passaggio successivo per il secondo cartellino giallo in meno di un minuto.

Il leader della classifica ha ripreso il controllo nei minuti successivi, ma non è riuscito ad allarmare Aaron Ramsdale.

Con il massimo successo, mentre i Gunners a volte davano l’impressione di poter vincere nonostante il loro calo numerico, Rodri ha finalmente approfittato di una brutta eliminazione per segnare il gol della vittoria (93, 1-2).

READ  'Volevo fare lo sciocco': Thomas Voeckler svela il piano per la vittoria di Alaphilippe

You May Also Like

About the Author: Silvia Tocci

"Esperto di musica professionista. Creatore. Studente. Appassionato di Twitter. Pioniere del caffè impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *