Vaccini Covid: l’India è uno dei primi 10 acquirenti al mondo ma ha ancora un posto abbastanza vicino

Il governo ha acquistato almeno 205,5 milioni di dosi di vaccini Covid-19, secondo Dati del Duke Global Health Innovation Center, Il che mette l’India nella lista dei primi 10 acquirenti di vaccini nel mondo. Ma quei filmati copriranno solo l’8% dei suoi 1,4 miliardi di abitanti.

A partire da martedì, l’India aveva fornito 147,7 milioni di dosi di vaccini Covid-19, secondo il Ministero della Salute. Il ministero ha detto che circa 2,4 milioni di quelli sono stati consegnati solo quel giorno.

Anche se suona come un sacco di scelte, l’India Si colloca in basso nella vaccinazione pro capiteCon solo 11 dosi per 100 persone, rispetto alle 69 negli Stati Uniti e nel Regno Unito, Secondo Our World in Data.
Lo stato amministra due vaccini a livello nazionale: il vaccino Oxford-AstraZeneca, noto come Covishield in India, e il Covaxin domestico, sviluppato congiuntamente da Bharat Biotech e dall’Indian Council for Medical Research (ICMR) gestito dal governo. A metà aprile, l’India ha anche approvato il vaccino russo Sputnik V, da allora in poi Ha ordinato 100 milioni di dosi Da lui lo scorso settembre.
Prima della pandemia, l’India produceva in genere più del 60% di tutti i vaccini venduti a livello globale. Ospita il Serum Institute of India (SII), il più grande produttore di vaccini al mondo, e la sua enorme capacità di produzione è il motivo per cui il paese si iscrive come uno dei principali attori in COVAX, Che è un’iniziativa di condivisione di vaccini globale che fornisce dosi ridotte o gratuite ai paesi a basso reddito. In base all’accordo iniziale annunciato lo scorso anno, SII produrrà fino a 200 milioni di dosi per un massimo di 92 paesi.
Ma ferocia La seconda ondata di infezioni in India Quei piani si bloccarono. Di fronte alla crisi, il governo e la SII hanno spostato l’attenzione dalla fornitura di vaccini a COVAX per dare la priorità ai propri cittadini a casa.

A partire dal 1 ° maggio, tutti i residenti di età superiore ai 18 anni avranno diritto alla vaccinazione. I fornitori di vaccini privati ​​potranno anche vendere e somministrare i vaccini. Ma i ministri dello stato hanno avvertito che semplicemente non ci sono abbastanza vaccini anche se più persone diventano idonee.

READ  Il Regno Unito pubblica piani per eliminare le restrizioni di viaggio sulle vaccinazioni complete full

A partire dal 28 aprile, secondo il Ministero degli Affari Esteri, l’India ha esportato un totale di 66 milioni di dosi di vaccino in paesi di tutto il mondo.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *