Windows 11 richiederà un TPM. Spiega cosa significa veramente

Microsoft è rimasta un po’ confusa pubblicando i requisiti hardware ufficiali per Windows 11. Il materiale menziona la disponibilità dei chip come requisito RPM 2.0Il che eliminerebbe i computer che hanno processori obsoleti ma ancora idonei. Tuttavia, come si è scoperto, Redmond è stata fuorviata qui, perché il requisito dichiarato esiste, ma solo per i produttori di PC standard. La situazione è leggermente diversa nel caso degli utenti di PC che desiderano semplicemente aggiornare il proprio sistema a “undici”.

Si scopre che in questo caso i requisiti sono sempre più limitati Per il supporto hardware per TPM 1.2 Con supporto Secure Boot obbligatorio. Tuttavia, questo è un minimo necessario e se il dispositivo non lo soddisfa, Windows 11 non verrà installato su di esso. interessante, Prima di Windows 11, Microsoft non richiedeva il supporto TPM È un componente completamente opzionale delle funzionalità di sicurezza avanzate disponibili in Windows 10.

Lo stesso TPM è uno standard internazionale per un processore di codifica o un microcontrollore Progettato per proteggere i dispositivi con chiavi di crittografia integrate. C’è un chip adatto su molte schede madri e alcune offrono uno slot dedicato per il montaggio. L’ultima versione di TPM 2.0 è stata approvata nel 2019, 8 anni dopo la versione 1.2. Esistono molte implementazioni di questa soluzione sul mercato, comprese quelle già citate, ma il TPM può anche essere parte del firmware, o solo parte del software. Questo è particolarmente vero per i nuovi chip.

Foto: Adrian Kotowski / proprio

Ed ecco un problema che preoccupa molti utenti, che testano i propri dispositivi con uno strumento per verificare la compatibilità con Windows 11. Su un gran numero di dispositivi, invece del messaggio previsto sulla possibilità di installarne undici Riceveremo il messaggio standard mostrato sopra. Tuttavia, c’è un’opzione per correggere questo.

READ  RedMagic 6R è ora ufficiale. Aggiorna il telefono a 144 Hz

Opzione per abilitare TPM in UEFI

Foto: Adrian Kotowski / proprio

Opzione per abilitare TPM in UEFI

Come accennato, le moderne piattaforme basate su processore supportano il software TPM. Tuttavia, non è abilitato per impostazione predefinita in UEFI e devi farlo manualmente. Nel nostro caso, abbiamo cambiato l’opzione CPU AMD fTPM Disponibile sulla piattaforma AMD. Gli utenti di dispositivi Intel devono cercare una funzionalità chiamata Piattaforma PTT lub Trust Technology.

Foto: Adrian Kotowski / proprio

Dopo la modifica, dovremmo ricevere un messaggio di conformità senza problemi, purché soddisfiamo tutti gli altri requisiti. Tuttavia, va notato che l’applicazione Computer Health Checker, che esegue il test di compatibilità sopra menzionato, Presto sarà disponibile una versione più recente, che eliminerà il problema descritto.

You May Also Like

About the Author: Dario Calabresi

"Creatore. Piantagrane. Lettore. Nerd televisivo. Sostenitore orgoglioso della birra. Impossibile scrivere con i guantoni da boxe. Introverso. Praticante zombi certificato. Pensatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *